X

Jole Santelli, presidente della Regione Calabria

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – «Un grande in bocca al lupo alle ragazze e ai ragazzi calabresi che affrontano questa insolita maturità. Una prova è sempre una prova e questa vi accompagnerà verso un nuovo inizio. Siate custodi del vostro domani, nella consapevolezza che il futuro si costruisce da sé. Il mio augurio è che questa prova finale possa essere l’inizio d’un meritato successo che spero vi accompagnerà sempre». Così Jole Santelli, presidente della Regione Calabria.

Da stamattina infatti alle 8.30 nei licei e negli istituti si sono riaperte le aule per la prima volta dopo il lungo lockdown per accogliere i primi maturandi. In Italia sono mezzo milione i ragazzi chiamati a sostenere un colloquio di un’ora davanti ai professori della classe.

Una Maturità inedita, quella del 2020, in emergenza, ridotta al solo orale, protetta da mascherine, segnata dalla distanza di almeno due metri tra candidati e commissari, senza abbracci. Comunque una prova per ragazzi e professori, tra ansie da esame e paure da contagio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares