X
<
>

Il Museo Archeologico di Reggio Calabria

Tempo di lettura < 1 minuto

Siamo una tra le regioni con i tassi di crescita più elevati per aumento numero di visitatori nei musei statali

La Calabria è tra le regioni con i tassi di crescita più elevati per aumento numero di visitatori nei musei statali, secondo i dati diffusi, pochi giorni fa, dall’Ufficio Statistica del Mibact.

I dati parlano di più di 38 milioni 424mila visitatori dei musei italiani nel 2013, saliti a oltre 40 milioni 744mila nel 2014, a 43 milioni 288mila nel 2015, fino a più di 44 milioni 446mila nel 2016. Numeri che assegnano all’Italia la maglia rosa in Europa.

“Tutti dati positivi – aggiunge Franceschini – che collocano l’Italia in netta controtendenza rispetto al contesto europeo dove invece si registra anche nel 2016 un calo dei visitatori nei musei, come dimostrano i dati che stanno uscendo in questi giorni”. Le sei regioni con il maggior numero di visitatori nei musei statali sono: il Lazio (19.653.167), la Campania (8.075.331), la Toscana (6.394.728), il Piemonte (2.464.023), la Lombardia (1.791.931) e il Friuli Venezia Giulia (1.198.771).

In coda ci sono invece la Basilicata (235.672), la Liguria (137.777) e l’Abruzzo (137.164). Le regioni con i tassi di crescita più elevati sono invece: Piemonte (+31,4%), Calabria (+17,6%), Liguria (+17,5%), Veneto (+17%), Campania (+14,2%) e Lombardia (+8,3%)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares