X
<
>

Condividi:

SI svolgerà ad Amantea da oggi a domenica, la prima edizione del “Calabria Jazz Meeting”, evento di assoluto rilievo che per tre giorni trasformerà, simbolicamente, la bella cittadina tirrenica nel cuore jazzistico della Calabria. Ideato da Sergio Gimigliano e organizzato dall’Associazione culturale Picanto con il patrocinio dell’assessorato al turismo e spettacolo del Comune di Amantea diretto da Giovanni Battista Morelli e in stretta sinergia con il jazz club La Pecora Nera nell’ambito della XIII edizione del Peperoncino Jazz Festival (rassegna itinerante nelle più belle località calabresi confermatosi anche quest’anno tra i primi festival jazz d’Italia nella classifica dei “Jazzit Award”), il Meeting nasce dalla esigenza di realizzare un appuntamento annuale sul jazz in Calabria che sia una occasione di incontro e di confronto tra tutti gli operatori del settore (musicisti, organizzatori, jazz club, Conservatori e scuole di musica, etichette discografiche, studi di registrazione) e costituisca, nel contempo, un momento di riflessione attorno all’attività produttiva, concertistica ed organizzativa della nostra regione. 

Il Calabria Jazz Meeting, che sarà strutturato in una intensa “tre giorni” ricca di conferenze, dibattiti ma anche di concerti, showcase e jam session, costituirà, altresì, un contenitore ricco di eventi ed un concentrato di appuntamenti da non perdere anche per tutti i jazzofili e gli appassionati di jazz della nostra regione che avranno l’occasione di reperire i programmi dei festival e dei locali, conoscere musicisti ed organizzatori e assistere a interessanti convegni e tanti momenti musicali di altissimo livello. Farà da cornice all’evento del Peperoncino juazz festival il nuovissimo teatro cittadino intitolato al compianto sindaco Francesco Tonnara, in cui, per l’occasione, sarà allestita una vera e propria cittadella del jazz, visitabile gratuitamente a partire dalle ore 17,30 fino alle ore 22. 

Passando nel dettaglio della tre giorni autunnale del festival, il meeting sarà inaugurato oggi alle 17:30 dal convegno volto a lanciare le basi per l’istituzione di un’orchestra jazz della Calabria, mentre dalle 20 si alterneranno sul palco dello splendido auditorium che sorge all’interno della struttura il duo formato dal fisarmonicista Salvatore Cauteruccio e dal contrabbassista (qui chitarrista) Sasà Calabrese – che, in anteprima nazionale, presenteranno al pubblico “In Milonga”, di prossima uscita per la Picanto Records – e il trio Exsir del chitarrista lametino Giorgio Caporale. Domani, invece, dopo aver discusso sull’opportunità di costituire un’associazione che riunisca tutti i musicisti jazz calabresi, sul palco salirà l’ospite internazionale del Meeting: il sassofonista Trygve Seim, artista di spicco della scuderia Ecm che in solo con il suo sax regalerà momenti di grande intensità emotiva. Dopo di lui, sarà di scena il chitarrista Alex Guido che con il suo “Inner Circle Quartet” darà un assaggio dell’omonimo cd, in uscita in autunno. 

Domenica, infine, dopo il dibattito (al quale parteciperanno anche rappresentanti politici) sugli “Stati generali del Jazz in Calabria”, presenteranno le loro novità discografiche i Kumè Trio e la cantante Velia Ricciardi con super ospite il crooner Walter Ricci. Si segnala che al termine di ciascuna delle tre serate, ci si sposterà tutti nell’attivissimo jazz club cittadino diretto da Davide Marano per entusiasmanti jam session che fino a tarda notte coinvolgeranno tutti i musicisti intervenuti, e che saranno “guidate”, rispettivamente, dai pianisti Francesco Scaramuzzino (questa sera) e Danilo Blaiotta (domani) e si chiude con l’affiatato Far Trio (domenica).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA