Salta al contenuto principale

Due calabresi alla finalissima
Bina e Maria Giulia a Jesolo

Calabria

Chiudi

Maria Giulia Iannì

Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 50 secondi

COSENZA - Sono due le ragazze calabresi ammesse alla finale di Miss Italia, fissata per il 20 settembre e che sarà trasmessa da La7 e presentata da Simona Ventura. Si tratta di Bina Forciniti (Miss Calabria 2015) e Maria Giulia Iannì (Miss Kia Calabria). Entrambe sono state inserite nel gruppo di 33 finaliste che si contenderanno la corona.

Un'entusiasmante avventura iniziata il 1 settembre a Jesolo quando hanno partecipato alle quattro giornate di preselezioni insieme alle 201 concorrenti arrivate da tutta Italia. “Sono stati giorni intensi e faticosi – raccontano Bina e Maria Giulia – prove di videogenia, interviste con la giuria e set fotografici. Un'esperienza entusiasmante che ci ha regalato grandi emozioni.”

A giudicare le miss un gruppo di esperti presieduto dal celebre addetto stampa Enrico Lucherini. In giuria: Simona Ventura; l'autrice televisiva Irene Ghergo, la giornalista Elvia Terzi, la fotografa Manuela Kalì, l'hair designer Salvo Filetti e il regista Marco Marciani.

In realtà, dalla Calabria sono partite in dieci (GUARDA LE FOTO DELLA VISITA AL QUOTIDIANO). Ieri, la prima preselezione dopo tre giorni di incontri con la giuria tecnica, foto e provini televisivi. Le dieci calabresi si sono fatte valere. Da 201 la giuria ha selezionato 60 concorrenti e in questa prima scrematura ben 4 calabresi sono passate: Serena Suriano (Miss Lotto Sport Calabria); Greta Salituro (Miss Eleganza J. Ribkoff Calabria); Bina Forciniti (Miss Calabria) e Maria Giulia Iannì (Miss Kia Calabria). Un bel traguardo confermato dall'esito della seconda preselezione avvenuta poche ore dopo e che ha dimezzato le concorrenti da 60 a 33.

Ora, le due miss sono impegnate, fino al 20 settembre, a Jesolo per le prove della serata finale: “Sono ritmi frenetici – raccontano – abbiamo appena terminato una riunione con Simona Ventura e Con Patrizia Mirigliani. Fin qui siamo state compatte – continuano – abbiamo creato un bel gruppo dalla Calabria. Siamo rimaste in due ma siamo unitissime. Siamo determinate a rappresentare al meglio la Calabria. Con Simona Ventura ci troviamo benissimo ci sprona e ci dà tanta energia per esprimerci al meglio”.

I PROFILI. Bina Forciniti nata a Mirto Crosia, 20 anni, 1.75, taglia 40/42 capelli biondi, occhi azzurri. E' iscritta alla Facoltà di Scienze motorie all'Università di Urbino. La sua più grande passione è lo sport. Pratica la pallavolo, il nuoto, la danza e la pesistica. E' appena diventata personal trainer del FIPE. "Da grande vorrei continuare su questa strada - afferma - anche se il mondo dello spettacolo mi ha sempre affascinato. Ora, ce la metterò tutta per rappresentare al meglio la Calabria".

Maria Giulia Iannì di Bagnara Calabra, 18 anni, 1.75, taglia 42, capelli neri e occhi verdi. Si è appena diplomata al Liceo Scientifico, con il massimo dei voti. Ha deciso di partecipare a Miss Italia perchè un sogno che aveva fin da bambina. Ha studiato danza classica per dieci anni, ama leggere nel tempo libero e si iscriverà all'Università in economia aziendale. Da grande vorrebbe diventare una brava menager e, perchè no, entrare nel mondo dello spettacolo:”Miss Italia per me è un grande sogno – racconta dopo l'incoronazione – sono determinata, lo faccio soprattutto per la mia famiglia e per la mia mamma che fin dall'inizio mi sostiene”.

A curare la manifestazione, esclusivista per la Calabria è stata l'agenzia Carlifashionagency (diretta da Carmelo Ambrogio e Linda Suriano), in collaborazione con lo stilista Claudio Greco e l'ufficio stampa Raffaella Salamina. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?