Salta al contenuto principale

Le gemelle calabresi trionfano a "Ti lascio una canzone"
Chiara e Martina Scarpari incoronate in diretta Tv

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 48 secondi

ROMA – La prima puntata di “Ti lascio una canzone” dedicata al Junior Eurovision Song Contest si è conclusa sabato 12 settembre con il successo di Chiara e Martina Scarpari, il talent televisivo condotto da Antonella Clerici ha incoronato in diretta tv su Rai Uno le gemelle calabresi. Nella serata speciale dedicata a scoprire quale sarebbe stato il giovane talento che quest’anno avrebbe rappresentato l’Italia in questa importante vetrina europea, Chiara e Martina hanno sbaragliato la concorrenza di nove piccoli fenomeni della musica italiana, raggiungendo una vittoria che ha messo d’accordo tutti giuria e pubblico a casa. Intensi i brani interpretati dalle ragazze: “Senza Pietà”, brano sanremese di Anna Oxa che le ha viste avere la meglio sull'esibizione del lucano Gabriele Acquavia.

E “Una ragione di più”, successo di Ornella Vanoni scritto nel 1969 dall'indimenticato interprete della musica calabrese Mino Reitano, che ha portato le Scarpari alla vittoria finale. Adesso non resta che attendere di vederle sabato 21 novembre a Sofia, capitale della Bulgaria, per questa competizione internazionale dove le due giovanissime cantanti si esibiranno con un brano sarà scritto per l’occasione dall'artista partenopeo Gigi D’Alessio.

I presupposti per un exploit finale c'erano tutti, ma nessuno poteva immaginare un successo così autorevole: «Ci sembra di vivere dentro un sogno –hanno dichiarato Chiara e Martina pochi dopo la loro importantissima vittoria – la prima della gara non ci speravamo minimamente, gli altri ragazzi erano tutti molto preparati. Abbracciare i nostri genitori è stato il momento più bello della serata, solo quando abbiamo incrociato il sorriso della mamma e gli occhi di papà –ha continuato Martina– ci siamo rese conto di aver fatto qualcosa di veramente importante». Le due teen agers Chiara e Martina hanno un pensiero anche per i loro rivali: «Ci dispiace davvero per gli altri ragazzi, tra di loro c’è gente bravissima, meriterebbero tutti di venire con noi a Sofia. Giovanni è un crooner eccezionale, ha tantissimo talento. Dobbiamo dire grazie a tutti gli italiani».

Un mix di emozioni e incredulità ha travolto le due gemelle nate a Reggio Calabria ma residenti a Varapodio, centro dell’hinterland reggino, di 2000 abitanti: «Appena fuori dal teatro non riuscivamo a realizzare quello che ci stava accadendo, ci guardavamo intorno disorientate –prosegue Chiara– c’è voluto un pezzo per riprenderci, è stata una gioia bellissima. È incredibile quanto affetto abbiamo ricevuto in questi giorni, ci hanno invaso di messaggi di auguri e telefonate, non sapevamo di avere così tanti sostenitori. Anche gli altri concorrenti ci hanno riempito di abbracci e complimenti, sono tutti ragazzi meravigliosi». Ancora una volta, dunque, Chiara e Martina hanno brillato di luce propria portando alto il vessillo della nostra meravigliosa Calabria e dell’intero Meridione in un’importante e popolare manifestazione di rilievo nazionale e, nel caso specifico, anche internazionale. «Adesso il sogno diventa ancora più grande –ci confidano Chiara e Martina –il 21 novembre è una data che abbiamo già cerchiato in rosso sul calendario, in Bulgaria ce la metteremo davvero tutta. Non vogliamo deludere la gente che crede in noi, speriamo di essere davvero all’altezza e rappresentare al meglio l’Italia».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?