Salta al contenuto principale

Al via "Di canti e di storie"
Tra tradizione e futuro

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 15 secondi

S. STEFANO DI ROGLIANO (COSENZA) Prende il via oggi a Rogliano e Santo Stefano di Rogliano, la tre giorni “Di canti e di storie” manifestazione promossa dal Gal Savuto. “Rinnovare i legami con la vocazione più profonda della canzone popolare d’autore italiana per narrare il presente e la realtà attorno a noi”. Questo il proposito ambizioso della manifestazione presentata nella conferenza stampa tenutasi presso il Comune nella quale sono intervenuti Lucia Nicoletti, sindaco e presidente del Gal Savuto, Luigi Aceti direttore della struttura, i sindaci di Rogliano, Giuseppe Gallo, e di Mangone, Raffele Pirillo e il direttore artistico professor Domenico Ferraro.

Unanime il giudizio positivo della manifestazione autunnale il cui obiettivo è quello di promuovere e riannodare i legami tra studio e animazione, ricerca e spettacolo, occasione per riscoprire e promuovere il territorio viste le peculiarità eno-gastronomica, patrimonio artistico, culturale ed ambientale molto apprezzate in occasione dell’Expo 2015.

Il tutto, è stato detto, passa attraverso un Premio e per costituire nel contempo, un’occasione d’incontro, confronto tra soggetti diversamente interessati a una delle espressioni più rilevanti della cultura italiana. Dalla conferenza stampa, è emerso che “la musica rispecchia le esperienze e i sentimenti dell’uomo e le produzioni legate alla musica sono espressione di vita interiore e di interazione sociale. In particolare la musica popolare ha saputo adattarsi ai tempi seguendone i cambiamenti storico-culturali grazie a quanti hanno fatto di quest’arte occasione di studio e confronto e non solo spettacolo.”

“Di canti e di storie” è un progetto ambizioso che vuole coniugare tradizione e innovazione rinsaldando il legame tra canzone d’autore e territorio cantando e raccontando storie. Gli incontri organizzati nel pomeriggio, è stato spiegato che ruotano “attorno” a libri simbolici e in serata concerti in cui gli stessi protagonisti mettono in campo la propria esperienza”.

“Una esperienza – ha evidenziato il direttore artistico Ferraro – che a seconda del profilo si è condensata intorno alle note di una canzone o tra le righe di un libro”.

Il progetto prevede un premio, una rassegna letteraria e tre concerti con ingresso gratuito. La presentazione dei volumi “La Calabria si racconta”, “Lavorare con lentezza. Enzo Del Re il corpofonista” e del reading musicale (omaggio a Neil Young) “Forever Young” sarà nel (palazzo Parisio, a Santo Stefano di Rogliano ore 17). Invece i concerti di Peppe Voltarelli (ospite Otello Profazio), Tetes De Bois (ospiti Dario Brunori e Alessio Lega) e Carlo Muratori (ospiti Lucilla Galeazzi e Peppe Voltarelli) si terranno a Rogliano, auditorium “Guarasci-Marconi” ore 21 e ore 18 il terzo).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?