Salta al contenuto principale

La storia e le radici della Calabria in un film

Al cinema il "Racconto calabrese" di Pagliuso

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'attrice Chiara Conti
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

UN film per far scoprire e riscoprire la Calabria, una storia in cui la terra e le radici hanno un ruolo fondamentale. E la famiglia e la giustizia sono le "direttrici" su cui si muovono i protagonisti. Sono gli "ingredienti" di "Racconto calabrese", del regista e sceneggiatore Renato Pagliuso, in sala dal 27 ottobre.

Il film con Robert Woods, Paolo Mauro, Marco Silani e con Chiara Conti è prodotto da "Esterno Giorno Film Production" e sarà distribuito al cinema da West 46th Films, specializzata in film di genere e al sostegno del cinema indipendente.

La pellicola racconta una storia in cui l’amore di un padre diventa forza trainate di un cambiamento profondo e supera limiti impensati. Pasquale torna nel suo paese d’origine in Calabria dopo che il vizio del gioco lo ha allontanato dalla famiglia e lo ha reso un uomo solo e schivo. Nicola Gaffuri è un uomo onesto, calunniato ingiustamente che non ha mai potuto dimostrare la propria innocenza neppure a sua figlia Concetta. Il misterioso incontro tra i due porterà Pasquale e il suo amico Lino in un incredibile viaggio 'on the road’alla disperata ricerca della verità, del riscatto e della giustizia.

"Sono convinto - ha spiegato Renato Pagliuso - che ogni uomo quando muore lascia qualcosa in sospeso. E allora perché non immaginare la possibilità di 'tornarè per un istante e trovare qualcuno disposto ad ascoltarti?"

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?