Salta al contenuto principale

"La scuola a Cinema", a Cosenza la nuova edizione

con la prima nazionale di "Braccialetti Rossi"

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
I protagonisti della fiction "Braccialetti rossi"
Tempo di lettura: 
1 minuto 27 secondi

COSENZA- E' in programma per sabato 15 ottobre, alle 9,30, nella sala del Cinema Citrigno di Cosenza, l'anteprima nazionale della prima puntata della terza serie di “Braccialetti Rossi”, fiction tra le più amate di Rai Uno. Un evento aperto agli istituti scolastici della provincia di Cosenza.

“La Palomar Produzioni ha selezionato Cosenza come unica città in Italia per presentare questa anteprima nazionale – annuncia Giuseppe Citrigno, presidente Anec Calabria – il produttore Carlo Degli Esposti ha voluto premiare il nostro progetto "La Scuola a Cinema" giunto oramai alla diciottesima edizione”.

Un appuntamento imperdibile per gli studenti dei trenta istituti scolastici della provincia di Cosenza che da anni partecipano a “La Scuola a Cinema”. La nuova edizione della rassegna e le altre iniziative nate dal progetto sono state presentate nel corso di una conferenza stampa.

“Race”, “Veloce come il vento”, “Malala”, “Una volta nella vita”, “Un bacio”, “Pelé” e “Mustang”. Questi i sette film che vedranno, al Cinema Citrigno di Cosenza, durante l’anno scolastico, gli studenti dei 30 istituti cosentini e dell’hinterland che parteciperanno al progetto “La Scuola a Cinema”. Un’iniziativa promossa dalla Società Cgc e dall’associazione Anec-Calabria, in collaborazione con l’Agis Scuola Nazionale e patrocinato dall' l’assessorato alla Cultura e Scuola del Comune di Cosenza.

In programma, dunque, pellicole di successo legate al mondo dei giovani di ultima uscita, selezionate dalla commissione dell’Agiscuola nazionale in collaborazione con alcuni docenti dell’Università La Sapienza di Roma. Sette film che affrontano, soprattutto, i problemi con cui le nuove generazioni si confrontano quotidianamente: la legalità; la diversità; il bullismo; il recupero della memoria storica, l'importanza della scuola e il sano valore dello sport. Inoltre, il progetto intende educare i giovani alla visione del film in sala combattendo così il fenomeno della pirateria audiovisiva. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?