Salta al contenuto principale

Due spettacoli di registi e attori cosentini a «InScena!», V festival di teatro italiano a New York

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Da sinistra Manolo Muoio e Massimo Garritano con Ernesto Orrico nella foto di Angelo Maggio
Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

COSENZA – Due felici esperimenti di drammaturgia e scrittura mescolati alla musica live: dopo una prima fase di repliche in Calabria e oltre, “La mia idea” di Ernesto Orrico e “Rock Oedipus” di Manolo Muoio si apprestano a varcare l’Oceano per rappresentare la Calabria alla quinta edizione del festival “In Scena!” in programma a New York dal 1° al 15 a maggio. Si tratta di un evento dedicato al teatro d’autore italiano, organizzato da Kairos Italy Theater e ospitato nei 5 quartieri della Grande Mela.

I due attori e registi cosentini proporranno i loro ultimi lavori: Orrico ha indagato in modo filologico prima che artistico-letterario la figura di Giuseppe “Joe” Zangara, emigrante calabrese, anarchico e comunista atipico classe 1900, giustiziato a 33 anni sulla sedia elettrica in Florida per aver attentato alla vita del presidente degli Stati Uniti Franklyn Delano Roosevelt. Sul palco con Orrico ci sarà il chitarrista Massimo Garritano. “La mia idea. Memoria di Joe Zangara” (con la collaborazione artistica di Emilia Brandi) è una produzione Zahir. Lo spettacolo sarà proposto il 4 e il 7 maggio.

“Rock Oedipus” è una performance letteraria su testi di Sofocle, Eschilo, Eliot, Brecht e Debord prodotta da Teatro RossoSimona. È una pièce politica nel senso alto del termine, prova d’attore che esalta la fisicità di Muoio; a Manhattan troverà la sua cornice ideale il tappeto sonoro di Doors, Stooges e Velvet Underground: un meltin’ pot di parole e note che ha già entusiasmato il pubblico fin dal debutto al Ptu esattamente un anno fa, con gli insert di musica dal vivo di Luca Pietramala. Lo spettacolo sarà proposto il 10 e il 12 maggio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?