Salta al contenuto principale

L'inviato di Retequattro si finge ambulante a Tropea

In poche ore incassa diversi euro con i teli mare

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'inviato di Retequattro a Tropea
Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

GIANLUCA PRESTIA

Send mail

Giornalista Pubblicista dal 2000 e Professionista dal 2008, collabora col Quotidiano dal 2002 diventando poi redattore di Cronaca nera e giudiziaria ma spaziando anche in altri settori. 

TROPEA - Cappellino ed occhiali da sole. Quindi, asciugamani, parei sulle spalle, infine un accento straniero per confondere ancor di più le acque. Accorgimenti necessari per consentire a Michel Dessì, giornalista inviato di "Dalla Vostra Parte", Retequattro, di celarsi dietro mentite spoglie.

Il cronista vagabondando lungo la spiaggia di Tropea, si è infatti finto un venditore ambulante per un giorno (feriale) per dimostrare quanto può ammontare, in media, un guadagno giornaliero. E così, di ombrellone in ombrellone, di chiacchiere in chiacchiere, di affare in affare, sotto il Solleone, il "Vu cumprà mascherato" è riuscito a ragranellare, secondo quanto riferisce il Tgcom, 73 euro in appena due ore. Il tutto, ovviamente, esentasse.

"Lavorando tutto il giorno con questi ritmi - spiega - si potrebbe arrivare a guadagnare quasi 400 euro, ovviamente senza dover versare qualcosa allo Stato".

Insomma, un gruzzoletto niente male...

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?