Salta al contenuto principale

Miss Italia, ecco le undici calabresi che sognano la corona più bella

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Le undici calabresi in gara
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
3 minuti 58 secondi

COSENZA - C’è chi ha avuto come prima bambola “Tanya Miss Italia 2000” e quando da piccola in tv guardava Cenerentola percorrere la scalinata per raggiungere la carrozza, vedeva una miss che correva verso la sua corona. E chi, al contrario, non si è mai sentita all’altezza di partecipare a un concorso di bellezza e si è iscritta alle selezioni provinciali a due ore dalla scadenza. Miss Italia è così: per alcune è il sogno di una vita, per altre l’esito di fortuite coincidenze.

annalisa alfieri

A poche ore dalla partenza per le prefinali che si terranno lunedì 26 al Leonardo Royal Hotel di Mestre, però, non c’è più spazio per dubbi e ripensamenti. Le undici ragazze che compongono la delegazione calabrese sono pronte per giocarsi l’accesso alla finale del 6 settembre a Palazzo del Turismo di Jesolo. Una di loro, la cosentina Annalisa Alfieri, eletta Miss Calabria, è già promossa all’ultimo atto (Foto a lato).

Le altre dovranno sfidare 155 “colleghe” provenienti dalle altre regioni. Alla finale, che dopo sette anni torna ad essere ospitata da Rai1, arriveranno in 80. Non un numero casuale per il concorso di bellezza più famoso del paese, che quest’anno spegne proprio 80 candeline.

«È stata un’annata difficile – racconta Linda Suriano, agente regionale di Miss Italia –, perché in Calabria la situazione non è delle migliori. È difficile persino convincere i sindaci a ospitare le serate delle selezioni. Non tutti capiscono che promuoviamo anche la bellezza del territorio. Siamo stanchi, ma comunque molto soddisfatti e felici anche di tornare alla Rai. Saremo seguiti da La Vita in Diretta e il conduttore della finale sarà un calabrese come Alessandro Greco».

«Non volevo assolutamente partecipare – ci ha confessato Miss Calabria, Annalisa Alfieri –, per via del mio carattere insicuro. Non mi piaceva l’idea di entrare a far parte di un contesto in cui vieni giudicata. Linda e la mia famiglia mi hanno convinto di avere le carte in regola per arrivare alla finale di Jesolo». Annalisa ha 25 anni e fa la segretaria. Nel tempo libero legge, frequenta corsi di teatro e scrittura, e ama dipingere: «una passione di famiglia – racconta –, faccio pittura ad olio e il mio artista preferito è Gustav Klimt».

Domiziana Marianna Cappa, 21 anni di Crotone, è Miss Sport. Perché? Fa nuoto, pugilato, spinning, equitazione, immersione subacquea. La mamma è estone e lei parla anche inglese e russo. Ha frequentato Scienze Internazionali a Milano ma vorrebbe continuare a studiare economia per portare le eccellenze calabresi nel mondo.

Di sport se ne intende anche Miss Be_Much, Elisabetta De Gaio, venticinquenne di Castrovillari appassionata di moda e balli caraibici. È campionessa provinciale di tennis tavolo, una passione ereditata dal padre, e ha grande successo sui social. Lo testimoniano gli oltre 9 mila follower su Instagram.


 

Giulia Francica è l’iscritta dell’ultimo minuto: «mi ha “spinto” mia madre», confessa. Domani compirà 18 anni ed è Miss Rocchetta Bellezza. È di Sangineto e si iscriverà a Medicina. È già laureata in Mediazione linguistica, invece, Rosita Luglietto, ventunenne di Corigliano Rossano, eletta Miss Valle dell’Esaro. Vorrebbe intraprendere la carriera diplomatica, ma spera che Miss Italia possa aprirle le porte del mondo dello spettacolo. È diplomata in danza classica e moderna, grazie anche a un’insegnante speciale, la madre.

Miss Cinema Vanessa Marrara, ventiduenne di Reggio Calabria, gioca a pallavolo in serie C nella Virtus di Pellaro. Studia Giurisprudenza e il suo sogno è quello di diventare conduttrice e di girare il mondo per lavoro. Zari Mariana Mastruzzo è nata in Bulgaria, ha 19 anni e vive a Rende da quando ne ha 10. Si è diplomata al Liceo scientifico, le piace il make up e ama stare in famiglia. «Vado a Mestre per divertirmi – spiega –, ma se non andrò avanti non sarà un dramma».

Per Miss Eleganza Myriam Melluso, ventenne reggina, «Miss Italia non è un sogno nel cassetto, ma in un armadio». È lei la proprietaria di “Tanya Miss Italia 2000” e ancora oggi porta con sé la corona di Cenerentola con cui giocava a fare la miss. Le piace la scrittura, il teatro, l’arte, il cinema e la storia. Josephine Spatula, eletta Miss Brutia, sogna di sfondare nel mondo dello spettacolo. Ha 22 anni ed è di Serra San Bruno. Ha studiato danza classica e oggi preferisce il latino americano. È stata il volto copertina di Miss Sposi Calabria.

Chiara Tomaino, diciottenne catanzarese, Miss Sorriso, frequenta l’Istituto Biologico. Dopo anni passati nella scuola di danza, ora ama il teatro, la poesia e il disegno. Anche lei titubante fino alla fine, è stata convinta dalla madre a partecipare a Miss Italia. Chiara Vivona, infine, vuole fare la fisioterapista. Ha 18 anni, è di Vibo Valentia ed è stata eletta Miss Miluna. Ha studiato danza moderna, ama andare in bici, sciare e viaggiare. «Mi sono iscritta per gioco, ma ora sono decisa ad andare avanti per provare a entrare nel mondo della moda e dello spettacolo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?