X
<
>

Roberta Morise

Tempo di lettura 2 Minuti

La rivelazione hot di Roberta Morise che ai microfoni de I Lunatici, trasmissione radiofonica condotta da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Rai Radio2, ha raccontato di essere finita nel mirino dei feticisti del web che le avrebbero fatto, via social network, richieste hot promettendo anche compensi in denaro.

La showgirl calabrese, che fino allo scorso anno conduceva Mezzogiorno in famiglia al fianco di Giancarlo Magalli (LEGGI) per poi esserne esclusa suscitando le vive polemiche dei suoi sostenitori sui social (LEGGI), durante la trasmissione non ha fatto mistero di esser stata più volte contattata in privato da fanatici dei piedi.

La bella Roberta ha confessato di aver ricevuto da parte loro richieste e offerte sui generis: «Tra i miei follower non mancano i feticisti. Sono ovunque, richieste particolari arrivano ovunque, offrono anche somme importanti in cambio di scarpe usate, è una delle cose più bizzarre che mi sia mai capitata. Chiedono scarpe usate in cambio di grosse cifre, una cosa incredibile».

Guarda le Immagini di Roberto Morise

La Morise ha svelato anche di aver vissuto un solo episodio negativo nelle relazioni social: «Ho avuto una brutta esperienza questa estate, per il resto, non ho hater. Ci sono molte persone che mi vogliono bene, l’ho notato soprattutto nell’ultimo periodo. All’inizio non ero bravissima e non amavo il fatto di dover veramente condividere con tutti quella che era poi una parte di vita assolutamente privata. Però si può fare, con intelligenza. Ci sono cose che devono necessariamente rimanere intime e private. I social comunque accorciano le distanze».

Dal punto di vista sentimentale la Morise si dichiara single: «Io non ho mai amato finire sulle prime pagine delle copertine varie. Dallo scorso lockdown mi hanno attribuito una storia dopo l’altra e io infatti non ho mai detto nulla. Sono persone che conosco, che stimo e che mi stimano, ma è assurdo non poter frequentare qualcuno senza passarne per la fidanzata. All’inizio certe pseudo notizie mi facevano ridere, poi un po’ ne ho sofferto».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares