Salta al contenuto principale

Vibonese, Corapi pronto per affrontare la "sua" città

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 24 secondi

 

VIBO VALENTIA - Manca da diverse settimane, dalla gara esterna sul campo della Vigor Lamezia. Da un derby all’altro, quindi, la Vibonese dovrebbe ritrovare il centrocampista Francesco Corapi, che da una settimana ormai si allena regolarmente con il gruppo. L’infortunio se lo è lasciato alle spalle e adesso morde il freno: «Non vedo l’ora di rientrare - sottolinea il fantasista rossoblù - perché è dura stare fuori. Il campo mi manca e conto di dare il mio contributo alla causa della Vibonese, per conseguire l’obiettivo della salvezza». Per il centrocampista della Vibonese, quella contro il Catanzaro, per ovvii motivi, non potrà essere una partita come le altre. «E’ naturale che non lo sia - osserva l’interessato - considerati i miei trascorsi in giallorosso. Anni che non dimentico. Anni belli e anche una mezza stagione travagliata. Come sempre, ho dato il massimo, anche perché ho indossato la maglia della mia città. Adesso, però, sono della Vibonese e darò tutto me stesso, come i miei compagni, del resto, per frenare la corazzata giallorossa, che a mio parere ha tutti i numeri per approdare in Prima divisione».

A Catanzaro, nella gara di andata, il pubblico giallorosso non riservò certo una bella accoglienza a Corapi: «Pazienza. Fa parte del gioco. Per quanto mi riguarda nessuna polemica. Io ho sempre rispettato tutti, so di aver fatto fino in fondo il mio dovere per il Catanzaro, così come per tutte le squadre dove abbia giocato, senza mai risparmiarmi. E poi quando gioco penso solo a far bene». In un contesto di festa, in uno stadio che sarà anche colorato di giallorosso, si prospetta una gara difficile per la Vibonese. Anche perché per Catanzaro è come se giocherà in casa, visto l'afflusso di tifosi ospiti che si prospetta al Luigi Razza. «In effetti è così, ma questa è una cosa bella. Sono sicuro che ci sarà il pienone, che verranno tante famiglie con i bambini allo stadio e già questa sarebbe una vittoria per tutti. Poi sul campo ognuno per la sua strada. Loro puntano alla prima posizione e questa sarà una motivazione in più, ma noi siamo in zona play out – conclude Corapi - ed avremo un ulteriore stimolo per far bene».

NOTIZIARIO. Preoccupano ancora le condizioni di Giuseppe Benincasa: il centrocampista, altri ex dell’incontro, continua a svolgere un allenamento differenziato e il suo impiego resta ancora in forte dubbio. Per il resto, sempre a riposo Cosentino. Ieri mattina, peraltro, stop anche per Figliomeni e D'Agostino: per entrambi un problema alla caviglia e un'apposita visita da parte del medico sociale Cino Bilotta, che li ha subito sottoposti ad apposite cure. 

 

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?