Salta al contenuto principale

Seconda divisione, Catanzaro a un passo dal sogno

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 27 secondi

CATANZARO – L’apoteosi è solo ad un passo. La miglior stagione mai disputata da una squadra con i colori giallorossi indosso potrebbe concludersi con 90’ d’anticipo se, come appare più che probabile, nella ormai prossima trasferta di Fondi, Mengoni e compagni dovessero tornare almeno con un punto in classifica. Pur se pari negli scontri diretti contro l’inseguitrice Vigor Lamezia (una vittoria con il medesimo punteggio per parte), il +9 rispetto ai biancoverdi che vanta il Catanzaro nella speciale graduatoria della differenza reti è una garanzia pressoché assoluta che anche un comunque improbabile arrivo a pari punti consegnerebbe la prima divisione alle aquile. La vittoria contro l’Arzanese (16 sulle 19 gare casalinghe al Ceravolo, miglior performance di tutti i tempi), ha quindi praticamente consegnato la squadra plasmata da Cosentino e Cozza alla storia visto che mai il Catanzaro era riuscito, sul campo, a valicare il muro stregato della vittoria nel campionato di Seconda divisione.

Prima però della festa ufficiale, che comunque sarà posticipata, anche in caso di promozione aritmetica nella prossima domenica, all’ultima giornata di campionato in concomitanza anche con il ritorno del patron Cosentino dall’Estremo Oriente, c’è, come detto, da affrontare la pratica Fondi con i laziali matematicamente salvi nella loro prima stagione di Seconda divisione. La partita, nonostante qualche voce incontrollata delle ultime ore, si giocherà regolarmente nel piccolo impianto della cittadina tirrenica capace però di ospitare soli 2500 spettatori e per questo è immediatamente scattata, nonostante anche la solita limitazione del necessario possesso della Tessera del Tifoso, la caccia al biglietto che, per la zona di Catanzaro, è acquistabile unicamente presso la ricevitoria Sisal di Viale della Stazione di Catanzaro Sala. Da parte della società laziale non è ancora stato ufficialmente reso noto il numero di tagliandi acquistabili da parte dei supporters giallorossi ma è prevedibile che, infine, l’intero impianto possa essere occupato dai tifosi del Catanzaro che naturalmente non vorranno perdere l’occasione di esser presenti nel momento culmine della stagione.

La squadra, intanto con il tecnico Cozza che continua a predicare massima attenzione, già ieri è tornata regolarmente ad allenarsi. Prevedibile, anche per Fondi, il forfait di Quadri (forse disponibile solo per il vernissage finale al Ceravolo) mentre preoccupazione destano anche le condizioni di Squillace, Bruzzese e Bugatti tutti e tre usciti malconci dall’ultimo incontro. In compenso, a Fondi, si registrerà il sicuro rientro di Maisto dopo l’ennesima squalifica stagionale con Masini, anche lui toccato duro contro l’Arzanese, chiamato ancora a guidare l’attacco anche e soprattutto nel tentativo di impinguare ulteriormente il suo già cospicuo bottino di reti ora giunto alla ragguardevole cifra di diciannove marcature. Allo stesso numero, cioè, raggiunto da un altro dei bomber indelebilmente scolpito nelle menti dei tifosi giallorossi quale Giorgio Corona che Masini, nelle ultime due partite, potrebbe superare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?