Salta al contenuto principale

Vigor ko di misura, sorriso Vibonese
e il Cosenza continua a correre

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 36 secondi

PERDONO in serie B la Reggina (4-1 a Sassuolo) e il Crotone (3-2 ad Ascoli), ma sono risultati indolore per le compagini calabresi che ormai non hanno molto da chiedere al loro campionato. E quindi la domenica del calcio calabres esi concentra sulla Lega Pro e sulla serie D, con le squadre impegnate nei playoff e nei playout.

SECONDA DIVISIONE - Parte male la corsa della Vigor Lamezia alla promozione: sul campo della Paganese i lametini rimediano una sconfitta di misura, senza riuscire a perforare la porta avversaria. Domenica prossima, però, nello stadio di casa basterà una vittoria con lo stesso 1-0 per aggiudicarsi la finale che vale la prima categoria: a parità di risultato il regolamento prevede infatti che si giochino i tempi supplementari e poi, anziché calciare i rigori, passa chi si è posizionato meglio durante il campionato. E in questo caso a sorridere sarebbe proprio la Vigor Lamezia.

Torna con un carico di ottimismo, invece, la Vibonese dopo aver espugnato il campo del Neapolis: 1-0 il risultato a favore dei calabresi, ai quali domenica nella gara di ritorno basterà un pareggio per condannare alla retrocessione i campani. Chi supera il turno, per restare in seconda categoria dovrà comunque giocare ancora una sfida contro la vincente dell'altra semifinale che vede impegnate Lecco e Mantova: la sfida di andata si è giocata sabato e ha visto il pareggio per 1-1 a Lecco.

SERIE D - Non si ferma lo slancio del Cosenza nella sua lunga rincorsa alla promozione. Dopo il Messina è toccato al Pomigliano finire schiacciato al San Vito: 3-0 il risultato finale, che assicura ai silani un altro passo avanti. La prossima gara si giocherà ancora in casa perché la squadra rossoblù è testa di serie. E l'avversario sarà una tra la Lavagnese e il San Donà di Piave. 

Si fa dura invece per l'Acri, che nei playout per evitare la retrocessione ha rimediato una sconfitta per 2-0 a Caltanissetta, sul campo del Nissa. 

ECCELLENZA E PROMOZIONE - Alle sorti dell'Acri si guarda con attenzione nelle categorie inferiori, perché se la squadra di Petrucci dovesse retrocedere in Eccellenza ci sarebbe un posto in meno per le calabresi che in Promozione si stanno contendendo l'accesso al campionato superiore. Molto dipenderà anche dal Rende, impegnato nei playoff per la serie D: ieri la squadra biancorossa ha vinto per 1-0 sul campo del Sersale e ora passerà alla fase successiva dove affronterà il Città di Messina. Il percorso verso la D, però resta lungo.

A fare il tifo per Rende e Acri ci sono comunque Paolana e Bocale: sono loro che, rispettivamente nel girone A e nel girone B di Promozione ambiscono al posto che potrebbe restare libero in Eccellenza. La Paolana ha battuto per 3-0 il Corigliano-Schiavonea, il Bocale ha superato nei tempi supplementari la Reggio Sud, con il risultato di 1-0. Ora Paolana e Bocale si sfideranno e chi vincerà si collocherà in testa alla classifica. Sperando che ci sia un posto per loro in Eccellenza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?