Tempo di lettura 2 Minuti

VILLA SAN GIOVANNI – Torna la Traversata, l’emozionante gara internazionale di nuoto di fondo che unisce, nel segno dello sport, le due sponde dello Stretto. Promossa dalla Federazione italiana nuoto e dal Coni, con l’organizzazione tecnico-sportiva del Centro nuoto sub di Villa San Giovanni, la manifestazione giunge quest’anno alla 48ª edizione. 

Domenica mattina, con partenza alle ore 11 da Capo Peloro-Punta Faro (Messina), 100 atleti (56 master e 44 agonisti) delle migliori scuole di nuoto italiane (sono 14 le Regioni rappresentate) e d’oltreoceano, accompagnati dai loro fidati “barcaioli” per l’intero percorso della competizione (5,2 km), si sfideranno per la conquista del “Trofeo Mimmo Chirico”, che sarà alzato dal nuotatore che arriverà primo al traguardo, a Punta Pezzo di Villa San Giovanni. 

Traguardo che potrà essere tagliato solo dopo aver dominato le imprevedibili correnti dello Stretto e aver superato la boa di virata nel tratto di mare corrispondente alla Chiesa di Cannitello, sempre nella sponda calabra dello Stretto. 

Quattro le classifiche previste: assoluta maschile agonisti, assoluta femminile agonisti, assoluta maschile master e assoluta femminile master. 

Due nomi su tutti per la vittoria assoluta, Simone Ercoli tra gli uomini e Fabiana Lamberti tra le donne. Tredici anni l’atleta più giovane (una ragazza di Catanzaro) e 67 quello più anziano. Tutti dettagli, questi, illustrati ieri mattina a Villa San Giovanni. Alla conferenza stampa di presentazione della 48ª Traversata dello Stretto hanno preso parte: Domenico Pellegrino, presidente Centro nuoto sub Villa, il sindaco della Città di Villa San Giovanni, Rocco La Valle, il presidente del Coni Calabria, Mimmo Praticò, il coordinatore delle Leghe navali dello Stretto, Giuseppe Vetere, l’assessore allo Sport della Città di Villa San Giovanni, Giovanni Siclari, e Bruno Pecora, coordinatore tecnico della gara.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •