Salta al contenuto principale

Calcio, Prima divisione
Catanzaro un cantiere aperto

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi

CATANZARO – Terminata anche la seconda parte della preparazione, la squadra di Ciccio Cozza si appresta ad affrontare quella che è la fase che precede il primo impegno ufficiale della nuova stagione agonistica. L’appuntamento, per il gruppo, è fissato per le 15 di oggi allo stadio Ceravolo. 

Ma se la parte tecnica della società rientra al lavoro dopo due giorni di riposo, la dirigenza non conosce pause. Ieri, infatti, per il presidente Cosentino, è stata una giornata “romana”. In agenda, per il numero uno della società giallorossa, c’era un incontro con il direttore generale della Lega Pro, Francesco Ghirelli per discutere la questione dei doppi (e tripli) contratti sottoscritti dai tesserati del fallito Fc Catanzaro. Come si ricorderà, la controversia è stata avviata da tredici ex calciatori della ex società giallorossa, all’indomani della definizione del caso Di Meglio. Ad accompagnare il presidente Cosentino, anche il legale della società, Sabrina Rondinelli. «Con Ghirelli - ha spiegato Cosentino raggiunto telefonicamente all’aeroporto della capitale - è stato solo un incontro interlocutorio. Nei prossimi giorni, insieme all’avvocato Rondinelli, valuteremo quella che dovrà essere la strategia difensiva da intraprendere. Ci sono contratti sottoscritti e depositati in tre momenti diversi: a maggio, a luglio e a ottobre. E tutti con importi sempre superiori. In passato sono state fatte cose indescrivibili, che con il calcio non hanno nulla a che vedere». 

Messe da parte le questioni legali, Cosentino torna a parlare di calcio giocato. A due settimane dall’inizio del campionato, il presidente si dice soddisfatto della squadra che è stata messa insieme con Cozza e Ruggero. «Sabato scorso, contro la formazione Berretti, ho visto un bel gioco. La squadra si è mossa sul campo con disinvoltura anche se ancora è presto per valutazioni definitive». 

L’arrivo del brasiliano Cruz, presentato nella mattinata di sabato, la dice tutta sul dinamismo degli uomini di mercato della società giallorossa. «Possiamo tranquillamente definirci un cantiere sempre aperto. Come società siamo attenti a quello che si muove attorno a noi. Questo perché guardiamo al futuro. Da quando siamo arrivati a Catanzaro abbiamo lavorato con l’obiettivo di far rinascere il calcio e riportare l’entusiasmo in una tifoseria  da troppo tempo illusa e ingannata. I tifosi questo lo hanno capito e la dimostrazione arriva dalla campagna abbonamenti che mi dicono stia andando ben oltre i numeri della passata stagione». 

Il servizio completo a firma di FRANCESCO IULIANO sull'edizione cartacea de Il Quotidiano della Calabria

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?