Salta al contenuto principale

A Catanzaro pubblico allo stadio
senza barriere con il campo

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi
CATANZARO - Sono sei gli stadi che hanno ottenuto il via libera per l'abbattimento delle barriere tra il pubblico e il terreno di gioco in Lega Pro, e tra questi c'è anche lo stadio "Ceravolo" di Catanzaro. Il progetto rientra in un'iniziativa promossa dalla stessa Lega che, per questo motivo, ha anche raddoppiato il contributo in conto interessi per finanziare questo genere di interventi. Grazie ad un convenzione stipulata tra l’Istituto per il Credito Sportivo e la Lega, le società ad essa affiliate e i comuni dove hanno sede gli stadi, godranno di una contribuzione al doppio di quella standard: l'1,40% per gli enti locali e il 2% per i privati, per tutti gli interventi nell’ambito del progetto «Stadi senza barriere». Il progetto prevede interventi di abbattimento di tutte le barriere tra il pubblico e gli spazi di attività sportiva e tra i vari settori della tifoseria con l’eliminazione delle cosiddette «gabbie». Finora sono sei i terreni di gioco che hanno ottenuto l'ok: Catanzaro, Cremona, L'Aquila, Martina Franca, Pavia e Perugia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?