Salta al contenuto principale

Volley, la Tonno a Castellana
per una sfida elettrizzante

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 53 secondi

VIBO VALENTIA – Il futuro della Tonno Callipo nei prossimi play-off passa inevitabilmente dal Pala Grotte di Castellana Grotte. Domani sera nel catino del palazzetto pugliese la squadra di coach Chicco Blengini giocherà Gara 1 degli ottavi di finale contro la formazione barese. Una sfida nella sfida che darà vita ad una nuova edizione del “Derby del Sud”. Coscione e compagni si augurano ovviamente di ribaltare i risultati che hanno visto soccombere la Callipo in campionato nelle sfide con Castellana sia all’andata che al ritorno. Entrambe le formazioni arrivano all’appuntamento con grandi stimoli. I giallorossi per provare a vendicare la doppia scoppola subita in Regular Season, i gialloblù per conquistare uno storico quarto di finale, traguardo mai raggiunto nella storia della società pugliese. La Tonno Callipo dovrà fronteggiar una Castellana che proviene da un girone di ritorno stellare contrassegnato da 8 vittorie, 23 punti conquistati e con 12 punti recuperati alla Callipo. In più Vibo dovrà prestare attenzione all’opposto Sabbi (terzo miglior bomber del campionato con 377 punti, uno in più di Klapwijk) e alle qualità dei centrali Yosifov e Cester. Il bulgaro è stato il miglior muratore della regular season con 66 muri, l’azzurro si invece piazzato in quarta posizione con 54 blocks. Occhio poi alla verve del martello portoghese Ferreira (letale al servizio nel match di ritorno del Pala Valentia). Del match contro Castellana in casa Vibo ha parlato il centrale Marcello Forni: «Incontrare Castellana Grotte negli ottavi dei play off ci dà una motivazione in più perché, al di là dell’importanza del momento, abbiamo voglia di rivalsa nei loro confronti visto che quest’anno ci hanno castigato per ben due volte. Di conseguenza approcciamo questa partita vogliosi di fare risultato e con grande determinazione dal punto di vista mentale. Se riusciremo a trasferire questo atteggiamento vincente al gioco di squadra, avremo un’arma in più per fare un buon risultato». Formazioni: Gulinelli recupera Falaschi in regia, Sabbi opposto, centrali Cester e Yosifov, martelli Casoli e Ferreira, libero Ricciardello (Paparoni infortunato). Blengini dovrebbe avere solamente un dubbio da risolvere, quello tra Badawi (60%) e Kaliberda (40%). Per il resto confermati Coscione-Klapwijk, Barone-Buti, più Farina.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?