Tempo di lettura 3 Minuti

ALLA fine ha vinto la più forte, ha vinto la squadra che ha mostrato maggiore solidità e maggiore qualità tecnica. Così la Tonno Callipo firma l’impresa e ottiene la qualificazione ai quarti di finale. Battuta i pugliesi del Castellana nel proprio fortino del Pala Grotte col punteggio di 1-3. Sfatato il tabù che vedeva i giallorossi non vincere all’interno del catino barese dal 30 marzo del 2008. 

I grandi appuntamenti la Callipo non li fallisce ed ecco che oggi, contro la squadra di Gulinelli, ha sfoderato una prova di carattere, ma soprattutto di grande qualità tecnica e di grande sagacia tattica. Giallorossi trascinati dall’olandese volante Niels Klapwijk tornato ad essere letale al servizio come non si vedeva da tempo. Per l’opposto di Amersfoort la palma del migliore in campo con 24 punti siglati (18 in attacco, 5 aces e un muro) che gli valgono anche la palma di top-scorer dell’incontro. La palla che decreta la vittoria finale la mette a terra lui proprio dalla linea dei nove metri tirando giù una sassata che Dolfo non è in grado di ricevere. E così la Callipo ottiene una vittoria fondamentale contro una squadra tecnicamente inferiore ma che ci ha provato fino all’ultimo per provare a ripristinare le sorti del match. 

E dire che il match era iniziato anche maluccio per Coscione e compagni passati sotto nel conto dei set dopo aver perso il primo parziale 25-21 con troppa leggerezza. Ma poi Vibo è stata brava a mantenere la calma, a giocare bene in battuta e mandare in tilt la ricezione di Castellana. Bene i centrali giallorossi con Buti sugli scudi a muro e con Marcello Forni, entrato a partita in corso al posto di Barone, che ha dato tanto fosforo e potenza sottorete oltre ad essere ficcante anche in battuta con battute al salto che non eravamo abituati a vedere da parte del centrale modenese. E ora si guarda già a Trento, al prossimo quarto di finale con la prima partita che si giocherà il prossimo mercoledì 27 marzo alle ore 20:30 al Pala Valentia. Trento però partirà dall’1-0 per effetto del nuovo regolamento che vede le prime quattro squadre classificate al termine della regulars season beneficiare di questa sorta di bye. 

BCC-NEP CASTELLANA GROTTE – TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA 1-3 (25-21, 22-25, 23-25, 23-25) –
BCC-NEP CASTELLANA GROTTE: Menzel 4, Elia 2, Paparoni (L), Falaschi 3, Dolfo 2, Stivachtis, Sabbi 20, Ferreira 13, Yosifov 2, Cester 9, Casoli 10. Non entrati Ricciardello. All. Gulinelli.
TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA: Coscione 3, Cortellazzi, Kaliberda 10, Farina (L), Forni 4, Buti 10, Klapwijk 24, Barone 3, Urnaut 13. Non entrati Montesanti, Lavia, Rocamora, Badawy. All. Blengini.
ARBITRI: Saltalippi, Sampaolo.
NOTE – Spettatori 1500, incasso 11000, durata set: 28′, 32′, 30′, 29′; tot: 119′. 

BCC-NEP CASTELLANA GROTTE – TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA 1-3 (25-21, 22-25, 23-25, 23-25) 

BCC-NEP CASTELLANA GROTTE: Menzel 4, Elia 2, Paparoni (L), Falaschi 3, Dolfo 2, Stivachtis, Sabbi 20, Ferreira 13, Yosifov 2, Cester 9, Casoli 10. Non entrati Ricciardello. All. Gulinelli.
TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA: Coscione 3, Cortellazzi, Kaliberda 10, Farina (L), Forni 4, Buti 10, Klapwijk 24, Barone 3, Urnaut 13. Non entrati Montesanti, Lavia, Rocamora, Badawy. All. Blengini.
ARBITRI: Saltalippi, Sampaolo.
NOTE – Spettatori 1500, incasso 11000, durata set: 28′, 32′, 30′, 29′; tot: 119′. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •