Salta al contenuto principale

Vicenza-Reggina, niente stadio
per chi era in curva con l'Empoli

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 22 secondi

REGGIO CALABRIA - Vicenza-Reggina di sabato prossimo sarà vietata a tutti i tifosi biancorossi della Curva Sud, o almeno a quei 2.500 circa presenti all’incontro con l’Empoli del 4 maggio. Lo ha deciso l’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, andando oltre la punizione inflitta alle decine di ultras che si piazzarono a bordo campo alla fine del primo tempo della gara con i toscani costringendo l’arbitro a interromperla per 29'. Durante Vicenza-Reggina, decisiva per la salvezza, sarà chiusa totalmente la gradinata sud. 

La decisione dell’Osservatorio in merito all’incontro valido per l’ultima giornata di serie B riguarda sia gli abbonati sia chi aveva acquistato il biglietto di curva. Nel provvedimento, uno dei primi casi del genere nel calcio italiano, vengono coinvolti circa 2.500 tifosi biancorossi. L’eventuale abbonamento o il biglietto, tutti nominali, saranno «rifiutati» dal tornello e i trasgressori rischiano comunque una denuncia penale e così in occasione della sfida, decisiva per la salvezza, con i calabresi di sabato prossimo il 'cuorè della tifoseria berica non potrà essere presente. Sarà consentito l’ingresso allo stadio agli abbonati di curva sud che non c'erano contro l’Empoli: potranno acquistare un tagliando per il settore distinti per la sfida contro la Reggina, tagliando che la società metterà in vendita al costo simbolico di 1 euro. Durante Vicenza-Reggina sarà quindi chiusa la gradinata sud e, considerando che la «nord’' è destinata ai sostenitori ospiti, i tifosi di casa, esclusi i «puniti», potranno accedere esclusivamente in tribuna centrale e nei distinti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?