Salta al contenuto principale

La Tim Fair play cup sbarca in Calabria
Le premiazioni iniziano da Catanzaro

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 15 secondi

CATANZARO - Tim e Lega Nazionale Dilettanti hanno portato in Calabria la "Fair Play Tim Cup", la speciale competizione regionale che assegna punti in base alla correttezza delle squadre dentro e fuori dal campo. Il criterio di assegnazione è semplice quanto fondamentale per diffondere la cultura di un calcio corretto e si basa sui punteggi della Coppa Disciplina: meno punti si hanno, migliore è stato il comportamento. 

Per il lancio dell’iniziativa è stato organizzato un grande appuntamento a Catanzaro, presso l’auditorium all’interno della sede del Comitato Regionale Calabria della Lega Nazionale Dilettanti.
Saverio Mirarchi, presidente del Comitato Regionale Calabria e Cristiano Habetswallner, responsabile Sponsorship Telecom Italia hanno così premiato le squadre dei campionati Eccellenza, Promozione, Juniores, Allievi e Giovanissimi che si sono distinte per correttezza durante il mese di ottobre. A conquistare per prime il prestigioso riconoscimento sono state le squadre di Roccella (Eccellenza), Sporting Club Davoli (Promozione), Brancaleone (Juniores), Audax (Allievi) e Calcio Giovanile Catanzarese (Giovanissimi). 
"Crediamo fortemente nel messaggio della Fair Play TIM Cup ed è per questo che lo abbiamo portato anche in Calabria dopo il successo riscosso lo scorso anno in Puglia" ha affermato Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship di Telecom Italia. "Se nel calcio la mancanza di correttezza è ancora un problema è perchè bisogna partire seriamente dalla base. Per questo abbiamo scelto le squadre della Lega Nazionale Dilettanti: voi siete già campioni nella vita, i vostri dirigenti sono campioni nell’educazione". 
Con l'evento di Catanzaro hanno preso il via le premiazioni della Fair Play Tim cup che si svolgeranno in futuro presso i centri Tim della Calabria, come ha ricordato il responsabile Region per Campania e Calabria, Luca Di Guida. Una serie di appuntamenti che, mese dopo mese e fino al termine della stagione, consentirà alle squadre calabresi più corrette di conquistare una muta completa da gioco con i propri colori sociali, personalizzata con la patch "Fair Play Tim Cup". 
"Sono orgoglioso della scelta della Calabria per la Fair Play TIM Cup - ha spiegato il presidente Mirarchi - la nostra regione viene chiamata a rappresentare il premio alla disciplina, alla correttezza ed alla lealtà. Un premio che assume un valore ancor più alto per il peso sociale che il calcio riveste nel nostro territorio. Questa speciale competizione è un incentivo alla diffusione dei valori più sani ed autentici dello sport più amato". 
La Fair Play Tim Cup rappresenta una tappa importante del più ampio progetto che Tim ed LND stanno realizzando all’insegna del claim "Il calcio è di chi lo ama", premiando i comportamenti virtuosi che esaltano i valori puliti del calcio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?