Salta al contenuto principale

Un Cosenza scoppiettante nel derby
Il 3-0 alla Vigor riporta in vetta

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

FINISCE senza reti la sfida di vertice di Prima Divisione tra Catanzaro e Lecce e per i calabresi sfuma la prospettiva di un aggancio dei salentino al terzo posto. Ma la copertina delal domenica calcistica calabrese è del Cosenza che reagisce e lo fa fra le mura amiche nel derby di Seconda Divisione con la Vigor Lamezia. In formazione rimaneggiata, ma con il nuovo innesto Asante, Cappellacci vince il confronto con Novelli, che torna a casa con l'unica buona notizia rappresentata dal rientro di Mangiapane. I silani hanno però giocato decisamente meglio, trovando il vantaggio al 6'. Alessandro va via con un sombrero sulla destra e De Angelis in spaccata apre le danze. 

La reazione dei biancoverdi è controllata bene dalla difesa di casa e il Cosenza chiude in vantaggio la prima frazione trovando il raddoppio al 63'. La firma è ancora di De Angelis che resiste alla carica di un difensore ospite e segna sotto la Curva Sud. La Vigor tenta una timida reazione affidandosi a Zampaglione, che stretto fra la morsa dei difensori di Cappellacci fa fatica a trovare il varco giusto. All'81' però i rossoblù restano in dieci. Su un lancio lungo Pepe frana su Tozzi al limite dell'area e per l'arbitro il fallo è dall'ultimo uomo. Cartellino rosso quindi per il difensore e Cosenza costretto a giocare in dieci negli ultimi minuti. 

Ci si attende il forcing finale degli uomini di Novelli è invece i silani trovano il tris. A firmarlo è Calderini che si invola da solo verso la porta ospite e supera il portiere con freddezza. Tre punti per gli uomini di Cappellacci che approfittano del crollo di Teramo e del pari del Foggia per trovare la vetta e allungare sulle inseguitrici.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?