Salta al contenuto principale

Mezzo sorriso per il Cosenza
Pari col Messina e primo posto

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

COSENZA – Non ci sono i quindicimila del 23 febbraio ma la parte più bella di Cosenza-Messina arriva ancora dalla Bergamini. Un grande striscione rossoblù e un 100 gigantesco che raccoglie applausi. Cosa che non riesce alla squadra: soffre un Messina sempre in partita, che ci mette più dinamismo e gestisce con personalità la gara per tutti i 90’. Si è avuta l’impressione di una squadra svuotata, stanca non solo fisicamente. Una squadra, che aspetta soltanto di brindare alla matematica certezza di tagliare il traguardo della Lega Pro unica il prima possibile. 

E domenica prossima, con il Poggibonsi, arriva il primo match ball. Intanto, da ieri sera, c’è l’aggancio in vetta a Casertana e Teramo. E San Vito imbattuto. Soprattutto in mezzo al campo non c’è partita: Maiorano, Bucolo e Costa Ferreira hanno decisamente un altro passo anche perché cala vistosamente anche Corsi il quale sembra correre, poco, a vuoto. Inevitabilmente il Cosenza chiude la partita senza nessun tiro in porta. Partita da cancellare. Dall’altra parte il Messina sfiora il gol con Costa Ferreira che tutto solo calcia a lato. E sui titoli di coda il sinistro di Silvestri dal limite fa raggelare gli spettatori in un San Vito già freddo di per sé, vista la temperatura tipicamente invernale.
IL TABELLINO

COSENZA (4-3-3):Frattali 6; Blondett 6,5, A. Pepe 6, Guidi 6,5, Mannini 6; Corsi 5, Giordano 5,5, Criaco 5 (1’ st Asante 5); Partipilo 4,5 (7’ st Mosciaro 5,5), De Angelis 5, Alessandro 5. In panchina: Orlandi, Bigoni, Palazzi, Napolano, Chinellato. Allenatore: Cappellacci 5,5 

MESSINA (3-5-2): Lagomarsini 6; E. Pepe 6, Ignoffo 6, Silvestri 6,5; Guerriera 6 (47’ st Cucinotta sv), Maiorano 6,5, Bucolo 7, Costa Ferreira 6, Squillace 6,5; Bernardo 6, De Vena 6,5 (22’ st Caturano 6). In panchina: Mangini, De Bode, Franco, Simonetti, Corona. Allenatore: Grassadonia (squalificato, in panchina Criscuolo) 6
ARBITRO: Colarossi di Roma 6 note: spettatori 2.000 circa (paganti, abbonati e incasso non comunicati). Ammoniti: Blondett, Guerriera, Costa Ferreira, Corsi, Squillace, Giordano. Angoli: 1-6. Recupero: 0’ pt; 3’ st.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?