Salta al contenuto principale

Vittoria e record per la calabrese Giusy Versace
Ottavo sigillo ai Campionati italiani Paralimpici

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

GIUSY Versace mette l’ottavo sigillo sui Campionati Italiani Paralimpici, in corso in questo week end allo stadio Zecchini di Grosseto, e valevole come sesta tappa del circuito internazionale IPC Athletics Grand Prix. Questa mattina la velocista calabrese, portacolori della Handy Sport Ragusa, ha vinto i 100 metri con il nuovo record italiano sulla distanza di 14"44 (prec. 14"72 Golden Gala Roma 6 giugno 2013), precedendo Ida Nesse (Norvegia T44) 14"70, Martina Caironi (T42) 15"26, Alessia Donizetti (T44) 15"39 e Maria Adele Vigilante (T43) 15"45. 

Un netto miglioramento per la Versace, che vale l’ottavo titolo italiano di carriera (5 sui 100 metri, 1 sui 200 e 2 sui 60 indoor) e il sesto record sulla distanza. Ma soprattutto un risultato che, ad inizio di stagione, fa ben sperare anche se quest’anno l’obiettivo principale dell’atleta è quello di migliorare alcuni aspetti tecnici della preparazione, non puntando quindi sulle competizioni. 
«Devo dire che non me l’aspettavo - commenta a caldo la Versace - prima della gara ci siamo riscaldate pochissimo perchè dapprima annunciavano un lungo ritardo che poi è stato annullato e così, io e le mie compagne, ci siamo trovate a dover partire quasi all’improvviso. Ma oggi ha funzionato la testa, e quando è così, so che posso fare bene. Ero tranquilla e concentrata, sono partita abbastanza bene e dopo 20 metri ero già in testa. Sul finale, sono riuscita con la coda dell’occhio a leggere il tempo sul tabellone elettronico e mentre deceleravo, mi chiedevo se ero stata proprio io a fare quel tempone. Domani correrò i 200 metri e spero di avere la stessa calma e concentrazione di oggi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?