Salta al contenuto principale

Coppa Italia Dilettanti, la vetrina del secondo turno
Festa doppia per Romeo. E il Torretta ne segna 7

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi

ANCHE la seconda giornata della Coppa Italia Dilettanti ha riservato in Calabria spunti interessanti, in un turno nel quale sono stati siglati 54 gol in 15 partite, con in più un match sospeso per infortunio all’arbitro.

IL BUIO – Sono sempre state due squadre espressione di piazze ambite e titolate, ma l’avvio di stagione di Castrovillari e Rossanese è da dimenticare. I lupi del Pollino continuano a giocare con la Juniores, in attesa di perfezionare ulteriori acquisti per allestire una squadra decente, e incassano cinque reti in casa dalla Juvenilia. La Rossanese fa ancora peggio è subisce un pesante 7-0 dal Torretta.

SETTE GOL – A proposito di quest’ultimo risultato, proprio il Torretta era stata l’ultima squadra a perdere 7-0 in Coppa Italia (il 29 agosto del 2012 in casa dell’Isola Capo Rizzuto). A due anni di distanza, la compagine crotonese ha riscattato quell’affronto e, caso curioso, la partita si è giocata proprio a Isola Capo Rizzuto (il Torretta ha il campo squalificato fino a dicembre).

IMPRESA – Tale può essere definita quella compiuta dal San Lucido, che mette sopra una squadra improvvisata, con diversi giovani e con pochi allenamenti nelle gambe, e riesce a vincere la partita con il Roggiano. Il futuro, però, rimane a rischio per la compagine tirrenica e lo stesso vale per l’Amantea, che proprio in extremis trova undici giocatori da far scendere in campo, perdendo con tantissimo onore. 

EX CHE CASTIGANO – Francesco Garritano ha segnato, in passato, tante reti con la Garibaldina, ma stavolta, con la maglia della Luzzese, ha punito i suoi ex compagni. Ancora “peggio” ha fatto Antonio Romeo, che con il Soriano ha messo a segno la rete decisiva nel derby vibonese con il Filogaso. Qui c’è l’aggravante, perché Romeo è di Filogaso! Con la fascia al braccio ha vestito i panni del protagonista e gli sfottò, in paese, con amici e compagni, si sprecano.

PANCHINE SALTATE – Il campionato deve ancora iniziare, ma si sono già divise le strade fra Cipparrone e il Trebisacce (che ha scelto Pacino). L’anno scorso Cipparrone fu esonerato dalla Rossanese dopo la seconda giornata! Stavolta ha smesso prima di cominciare, ma almeno potrà trovare una nuova squadra.

NONNETTI FELICI – Nella prima giornata si era messo in luce Rocco Napoli, classe ’74, con un gol decisivo. Nella seconda ecco Valerio Saffioti, classe ’77, con 495 partite e 214 gol all’attivo in campionato nella stagione regolare. Sua la rete inaugurale dell’ambiziosa Cittanovese contro il Gioiosa Jonica.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?