Salta al contenuto principale

Torna la gara dopo venti anni
Riparte lo slalom di Sartano

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 4 secondi

TORANO (CS) - Si tornerà a correre, a distanza di vent’anni, lo “Slalom di Sartano”. L’evento automobilistico, che più ha caratterizzato la storia di Torano, ritornerà a svolgersi grazie all’interessamento dei consiglieri comunali del gruppo di minoranza “Innova Torano”, Peppino De Rose e Mariolino Fava, i quali hanno ricevuto la comunicazione ufficiale da parte del presidente della scuderia automobilistica “Cosenza Corse”, Sergio Perri, circa l’inserimento della gara nel calendario nazionale del 2015. L’evento si svolgerà nell’aprile del prossimo anno e sarà compito degli organizzatori promuovere e tenere vivi lo spirito e l’attività agonistica che entrerà nel vivo con le operazioni di verifiche tecnico-sportive e alcune iniziative collaterali, mirate a far conoscere la tradizione e la cultura del territorio toranese. 

Per domenica 26 aprile 2015, è già in programma l’Autoslalom “Città di Torano Castello”. Si tratta di una manifestazione, organizzata in collaborazione con l’Aci di Catanzaro, che rappresenta un grande veicolo promozionale anche in campo turistico. Torano ha tra i suoi residenti anche dei piloti illustri, tra cui Ivan Fava, vincitore di numerose cronoscalate a livello regionale e nazionale. Un’occasione, dunque, per far scoprire le bellezze del territorio e l’enogastronomia, coniugando l’ospitalità toranese, la bellezza dell’ambiente, l’autenticità del centro storico e una sana competizione agonistica sportiva. 

«Ci stiamo impegnando – dicono De Rose e Fava – perché l’autoslalom sia innanzitutto un evento sportivo, vero veicolo promozionale capace di porre il nostro territorio, con le sue valenze ambientali, storiche e commerciali, all’attenzione dei media e degli sportivi. Ovviamente sensibilizzeremo e coinvolgeremo l’amministrazione comunale tutta, i Comuni limitrofi e la Provincia, affinché si collabori per sfruttare al meglio questa importante opportunità di sviluppo». I due consiglieri comunali ricordano altresì che tale iniziativa era uno degli impegni inseriti nel programma elettorale di “Innova Torano”.

«Per noi mantenere fede agli impegni con la popolazione – affermano De Rose e Fava – è un dovere morale e civico. È uno degli esempi di come anche dalla minoranza si può lavorare per produrre bene pubblico». Occasione, quindi, per ricordare due personaggi che rappresentano la memoria e il ricordo storico della “Gingara di Sartano”, Francesco Bozzarello e Gisberto Cucumo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?