X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Iniziano oggi, sulle 26 pedane installate presso il Polo logistico “Cosilam” a Cassino, i Campionati Italiani Assoluti di scherma. In una cinque giorni di gare, a meno di due mesi dall’inizio dei Giochi Olimpici di Tokyo, si contenderanno i titoli di campione e campionessa italiani di fioretto, spada e sciabola, tutti i migliori atleti della scherma azzurra.

Ben otto gli atleti calabresi in gara, capitanati da Alessandra Lucchino del Circolo Scherma Lametino, già campionessa mondiale di sciabola e qualificata di diritto ai campionati nazionali.

Nella prima giornata è prevista la competizione di fioretto femminile, la specialità nella quale l’Italia detta legge da più di trent’anni, con campionesse come Trillini, Vezzali, Errigo, Di Francisca, solo per citarne alcune.

In rappresentanza della Calabria, sarà presente la giovanissima esordiente Chiara Cosentino dell’Accademia della Scherma Reggio Calabria che, al suo primo anno di gare fra gli assoluti, è qualificata ai Campionati Italiani sia nel fioretto che nella spada femminile.

Altro esordiente in categoria, Giuseppe Bruno della Platania Scherma, che sarà in gara domani nel fioretto maschile, insieme al veterano Paolo Bruno del Club Scherma Cosenza che porta in dote anni di esperienza ai vertici della scherma regionale.

Abituati a stare sui podi delle gare regionali anche i due rappresentanti calabresi nella specialità della spada maschile. Saliranno in pedana sabato Daniele Bilotta dell’Accademia della Scherma Calabrese e Antonio Zupi del Club Scherma Cosenza.

Chiuderanno la kermesse, le gare di sciabola. Nella sciabola femminile, oltre alla già citata Alessandra Lucchino sarà presente Lorenza Tarsitano, mentre nella sciabola maschile salirà in pedana l’esordiente Angelo Pujia, tutti atleti del Circolo Scherma Lametino.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA