Salta al contenuto principale

Crotone, presi Tonev e Sampirisi. La società valuta il difensore Del Grosso

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 23 secondi

CROTONE – Sono due gli acquisti ufficializzati nella tarda serata di ieri dalla società pitagorica. Poco prima delle 22.30 infatti è arrivata la firma di Aleksandar Tonev, ex Frosinone e Aston Villa, e Mario Sampirisi.

Per l’attaccante bulgaro, così come anticipato ieri, mancava solo la firma mentre per il difensore ex Vicenza, che così come l’attaccante si lega alla società pitagorica con un triennale, la trattativa ha subìto un’accelerazione proprio nella giornata di ieri. Due colpi importanti, condotti in porto dal ds Ursino e dall’ad Gianni Vrenna.

Ma c’è dell’altro. Nel corso degli anni Crotone è sempre stata una terra di rinascita sia per calciatori che per gli allenatori. L’ultimo in ordine di tempo si chiama Raffaele Palladino, veniva da un periodo di inattività e dalla brutta esperienza maturata a Parma culminata con il fallimento della società; mesi davvero incredibili in cui insieme ai suoi compagni ha vissuto davvero di tutto. L’ex attaccante della Juventus in Calabria si è rimesso in carreggiata, ha riacquistato la forma migliore ed alla fine è risultato decisivo nella promozione dei pitagorici in Serie A. Avrà pensato lo stesso anche Cristiano Del Grosso, terzino con alle spalle circa 200 presenze in Serie A ma che nello scorso mese di dicembre ha vissuto una brutta disavventura che gli ha letteralmente cambiato la vita. Il mancino, che ha militato nel corso della sua carriera anche con Ascoli, Siena, Atalanta e Bari si è schiantato con la propria automobile il 14 dicembre procurandosi gravi ferite al volto e qualche problema anche alla schiena. Dopo un mese in ospedale e gli interventi necessari ha iniziato un lungo percorso di recupero terminato nel mese di maggio. Non si è arreso Del Grosso, nonostante non sia più un ragazzino ha tanta voglia di continuare la sua avventura da calciatore professionista. In fondo lo deve anche alla moglie è al figlio Vasco, coloro che ha tenuto a ringraziare in maniera particolare al termine del percorso di recupero.

Da oggi potrebbe essere un nuovo calciatore del Crotone. Il difensore infatti è già a Moccone, ma ancora non ha firmato un contratto che lo lega alla società pitagorica. Prima di arrivare ad una firma, che sarebbe probabilmente la più significativa di tutta la vita sportiva, bisognerà passare una settimana di prova. Nicola infatti vuole essere sicuro di trovarsi di fronte un calciatore pienamente recuperato sia dal punto di vista fisico che mentale. I test dicono che Del Grosso attualmente non ha nessun problema, ma la partita gli manca da troppo tempo e sì valuterà minuziosamente se sarà il caso di tesserarlo o meno. Sarebbe un’altra storia straordinaria scritta proprio a Crotone, oltre a Palladino sono stati davvero tanti i calciatori che hanno vissuto una seconda giovinezza. Senza andare troppo lontano oltre a Palladino nella scorsa stagione uno dei protagonisti è stato Matteo Paro, dato per finito ormai da tempo ma che è in Calabria è tornato a insegnare calcio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?