Salta al contenuto principale

Crotone, parla Vrenna: «Nicola non si tocca. E vedrete che non retrocederemo»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il presidente del Crotone Raffaele Vrenna
Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

CROTONE - «Davide Nicola non si tocca. È e sarà il nostro allenatore». Lo ha detto il presidente del Crotone, Raffaele Vrenna, intervenendo ad una conferenza stampa indetta su richiesta del tecnico della squadra calabrese per rispondere ad alcune critiche apparse sulla stampa.

L’allenatore, però, ha finito con prendersela con i giornalisti anziché spiegare le prestazioni poco convincenti della squadra. A quel punto è intervenuto il presidente Vrenna che ha smentito ogni voce relativa ad un cambio in panchina.

«La società - ha detto Vrenna - è vicina al mister che rimane il nostro allenatore. Non è vero che abbiamo contattato altri allenatori. Io sono qui per ribadire che Nicola è confermato, anzi blindato, e non si tocca».

Il presidente si è poi soffermato sulla prestazioni della squadra. «Abbiamo avuto delle difficoltà - ha spiegato - legate anche al mercato e ad un approccio ad una categoria che non conoscevamo. La squadra non si deve abbattere, ma qualcuno deve tirare fuori gli attributi. Adesso ci serve compattezza e non dobbiamo pensare alla classifica quando mancano 32 partite alla fine del campionato. Vedrete che il Crotone non retrocederà».

«Non voglio parlare dello stadio Scida - ha aggiunto il presidente del Crotone - perché diventerebbe un alibi per i risultati, anche per me. Nessuno della società e della squadra si è mai lamentato del disagio di non giocare in casa. Di certo quello che è stato fatto in un mese e mezzo è da record».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?