Salta al contenuto principale

Serie A, il Crotone allo "Scida" per la sfida col Napoli

Vrenna: «Domenica deve essere una festa»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il presidente Vrenna durante un sopralluogo allo Scida
Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

CROTONE - "Crotone-Napoli si giocherà allo Ezio Scida, abbiamo consegnato tutta la documentazione in giornata e aspettiamo solo l’ufficialità che però è solo una formalità. E' normale che la Lega ancora oggi individui nello stadio di Pescara la sede di Crotone-Napoli, ma oggi la commissione si riunirà e comunicherà a tutti l’ufficialità". Lo ha dichiarato il presidente del Crotone Raffaele Vrenna, intervenuto ai microfoni di Radio Crc. La gara è in programma domenica alle 15.

VIDEO: L'ANNUNCIO DEL PRESIDENTE VRENNA SULLA FINE DEI LAVORI

"Lo Scida quanto può dare al Crotone? Tanto. E’ importante anche perchè già due anni fa ci siamo salvati grazie al nostro stadio e proveremo a fare la stessa cosa quest’anno. Non possiamo permetterci di perdere la serie A e faremo di tutto per restarci" ha detto il numero uno della società calabrese.

IL VIA LIBERA ALLO STADIO DI CROTONE: LEGGI

"Speravo che nella scorsa giornata di campionato vincessero Napoli e Crotone. Ieri abbiamo disputato un’ottima partita, meritavamo più punti, ma sono felice perchè ho visto una squadra attiva, pronta a combattere. Abbiamo tanti giovani in squadra e ragazzi che per la prima volta giocano in serie A, ma spero di affrontare ogni squadra alla pari, poi che vinca il migliore. Al di là del nostro bilancio, se si potesse tornare indietro, tanti errori non si farebbero. Ma, la nostra filosofia è quella di puntare sui giovani e dobbiamo aspettarli altrimenti non avrebbe senso. Se guardiamo anche al passato ci rendiamo contro che giocatori come Berardeschi, Cataldi, Florenzi con fiducia e pazienza sono esplosi e speriamo che anche questi ragazzi in rosa possano avere la stessa carriera".

Il futuro sulla panchina crotonese è di Nicola:"La fiducia al tecnico è confermata al 100%, di solito quando le cose non vanno bene il primo a pagarne le spese è l’allenatore, ma noi utilizziamo un’altra filosofia. Facciamo finta che il nostro campionato inizi col Napoli, nel nostro stadio. Quella azzurra è una grande squadra, faccio gli auguri a Milik di una pronta guarigione, ma i giocatori che sono in panchina sono all’altezza del Napoli per cui non sarà facile per noi. Anzi, sarà una battaglia sportiva e dovremo fare molta attenzione. Allo Scida deve essere una festa, sarà una data storica per il Crotone e spero che i napoletani possano venire in tanti".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?