Salta al contenuto principale

Calcio Serie A, in crisi la favola del Crotone

Dopo i risultati guai in società: lascia Gualtieri

Calabria
Chiudi

Ursino con Gianni Vrenna e Gualtieri

Apri
Didascalia Foto: 
Ursino, Gianni Vrenna e Gualtieri nella festa per la serie A
Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

CROTONE - La splendida favola del Crotone sta lasciando il posto alla crisi che, da oggi, non è più solo di risultati. Salvatore Gualtieri si è dimesso dalla carica di vicepresidente. Con lui ha lasciato il cda anche il fratello Pierpaolo.

La notizia è stata confermata da ambienti interni alla società e va ad aggravare l’attuale situazione del Football club Crotone che nella sua prima storica stagione di Serie A sta collezionando solo record negativi: solo un punto ottenuto finora in nove gare, con l'ultima sconfitta arrivata nell'esordio allo "Scida" con il Napoli (LEGGI).

Personali le motivazioni che hanno spinto Gualtieri a lasciare la società della quale faceva parte sin dalla fondazione, ma alla base ci sarebbero anche divergenze su alcune scelte del presidente Raffaele Vrenna come quella dell’ampliamento dello stadio.

Salvatore Gualtieri - da sempre punto di unione tra la società ed i tifosi - era stato anche presidente del Crotone dal 2008 al 2011 quando prese il posto di Vrenna che era rimasto coinvolto in un’inchiesta giudiziaria. Sotto la sua gestione il Crotone tornò in Serie B nel 2009. Successivamente era stato eletto vicepresidente della Lega di Serie B. Con la promozione in Serie A, Gualtieri - che sul sito dell’Fc Crotone è dato come responsabile del marketing - era finito invece in secondo piano nelle decisioni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?