Salta al contenuto principale

L'Atletico Corigliano domenica sarà ospite della trasmissione "Quelli che il calcio"

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
I ragazzi dell'Atletico Corigliano
Tempo di lettura: 
1 minuto 29 secondi

CORIGLIANO - Magic moment in casa Atletico Corigliano. Società compatta, armonia in rosa e tanta soddisfazione per quanto finora realizzato in questa stagione. E non finisce qui. La squadra del tecnico Fiorello Tocci infatti tornerà in campo venerdì, nel giorno della Befana, in casa dell’Amendolara, anziché domenica. Un anticipo dettato da un’esigenza particolare, prontamente accolta dalla società dell’alto jonio e dal CR. Calabria.

I ragazzi del direttore Carmine Berardi domenica infatti saranno ospiti nella famosa trasmissione sportiva di Rai Due, “Quelli che il calcio” condotta da Nicola Savino. È lo stesso direttore a raccontare dell’iniziativa: «Dopo la gara contro l’Amendolara, che ringraziamo per la disponibilità dimostrata accordando l’anticipo nonostante la festività, partiremo alla volta di Milano. Domenica otto saremo ospiti in diretta tv, nel corso della trasmissione si parlerà della nostra formazione e verranno mostrate le maglie da gioco che indossiamo durante la stagione. Quasi tutta la rosa parteciperà alla trasferta, compreso un buon numero di dirigenti». Un momento piacevole, per una realtà in crescita.

Ancora Berardi: «Stiamo lavorando a 360 gradi, non badando soltanto all’aspetto agonistico. Certamente vogliamo conservare una buona classifica fino alla fine, ma per noi conta, oltre il verdetto del campo, lo spirito di gruppo, i buoni rapporti con gli avversari, l’essere sempre sportivi ed ospitali». Subito prima di Natale l’Atletico Corigliano è stato protagonista in una serata in grande stile nel salone degli specchi del Castello Ducale di Corigliano, location d’incanto per un evento da ricordare. I presidenti Ferraro ed Elia seguiranno la squadra nella trasferta milanese: «Per noi è un piacere avere una vetrina nazionale importante come quella della trasmissione sportiva di Rai Due. Lo meritano i ragazzi, lo staff tecnico ed i tanti sponsor che di stagione in stagione ci consentono di proseguire questa bella avventura».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?