Salta al contenuto principale

Serie A, Vrenna spegne le polemiche sull'arbitraggio

«Il Napoli ha meritato la vittoria col Crotone»

 

Calabria
Chiudi

Raffaele Vrenna e Stefano Perrone

Apri

Fc Crotone

Didascalia Foto: 
Raffaele Vrenna
Tempo di lettura: 
1 minuto 21 secondi

CROTONE - "Sappiamo tutti che a Napoli l’arbitro ha commesso qualche errore, ma il calcio è fatto così. Appena venerdì scorso ci sono state critiche su critiche sulla Juventus, ma il calcio è bello anche per questo". Il presidente del Crotone, Raffaele Vrenna, evita di addossare all’arbitro Mariani le "colpe" per il 3-0 subito ieri al San Paolo contro il Napoli, al quale sono stati concessi due rigori (LEGGI LA CRONACA DELLA PARTITA E LE PROTESTE DI NICOLA).

"Ci sta che ieri Nicola si sia infuriato - ammette a Radio Crc il numero uno dei calabresi - Sul primo rigore forse il calciatore del Napoli è caduto un pò prima del tocco, è mancato il secondo giallo a Rog mentre il secondo rigore non credo ci fosse. Poi, il Napoli meritava sicuramente la vittoria, ma noi nella stagione abbiamo subito molti torti. La cosa importante, però, è che gli arbitri sbaglino in buona fede".

"Quest’anno stiamo andando male e ci sono stati errori che hanno penalizzato il Crotone - prosegue Vrenna - ma il calcio è un gioco, l’importante è che i direttori di gara non si lascino condizionare quando si affrontano le piccole contro le grandi. Noi siamo una squadra di serie A come Napoli, Roma e Juventus e forse nell’uomo c'è un fatto inconscio sul dare o meno un rigore".

Sul suo Crotone: "Non dobbiamo pensare alla serie B perchè il campionato è aperto e tutto può ancora succedere. Dobbiamo provare a fare quanti più punti possibili e sperare che l'Empoli si blocchi. Domenica tiferò Napoli giacche affronterà l'Empoli, ma così come affrontiamo noi le grandi squadre, le affronteranno anche loro".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?