Salta al contenuto principale

Si chiude un'epoca: dopo 25 anni Raffaele Vrenna lascia il Crotone. Ora tocca al fratello Gianni

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Raffaele Vrenna ha annunciato le due dimissioni da presidente del Crotone
Tempo di lettura: 
2 minuti 55 secondi

CROTONE - Raffaele Vrenna si dimette dalla carica di presidente dell’FC Crotone, dopo averne rilevato la proprietà nel 1992 e -in soli sette anni- averla condotta in serie B partendo dalla Prima categoria. Nel 2015-2016 il trionfo con la storica promozione in serie A.

«Lascio il Crotone Calcio dopo 25 anni con molta tristezza – commenta Raffaele Vrenna - con questa squadra ho vissuto stagioni incredibili e compiuto un’impresa che rimarrà nella storia del calcio non soltanto crotonese e calabrese, ma anche italiana e non solo, tanto che la nostra promozione in serie A è stata da qualcuno accostata alla conquista dello scudetto in Premier League da parte del Leicester City. Chi conosce Crotone sa che è una piccola città, ma con un grande cuore e una grande tifoseria. Nel congedarmi, desidero ringraziare tutte le persone che hanno lavorato con me in questi anni contribuendo a tutti i successi ottenuti».

«Per una diversa visione sulla gestione e sulle strategie di sviluppo aziendali -aggiunge Raffaele Vrenna – lascio l’FC Crotone e continuo la mia attività imprenditoriale nei settori ambiente ed energia, con le società appartenenti al mio nuovo gruppo RVL group, con la mission di ampliare tali settori di intervento in nuovi ambiti con forti contenuti di innovazione, nel turismo e in nuovi mercati nazionali e internazionali».

Poche ore dopo l'annuncio di Raffaele Vrenna è stato il fratello Gianni ad annunciare le prossime mosse: «Nei prossimi giorni sarò il nuovo presidente del Crotone Calcio e nei prossimi mesi acquisirò l'intera proprietà delle quote, nell’ambito di una complessiva riorganizzazione delle nostre aziende che prevede la separazione di alcuni assets societari".

«E' un cambiamento all’insegna sia della continuità che della novità. Della continuità - ha spiegato Gianni Vrenna - perchè sono sempre stato titolare della metà delle quote, sono a tutt'oggi l’amministratore delegato e, fra il 2008 e il 2009, ho assunto anche la presidenza. Della novità perchè assumo direttamente la guida della società, accettando personalmente la sfida dell’ultima parte della stagione calcistica in serie A, della programmazione del prossimo futuro, delle scelte per rafforzare sempre di più il progetto Crotone Calcio che riguarda i nostri straordinari tifosi, l’intera comunità crotonese, l’intera regione Calabria».

«Il Crotone è una realtà solida e vincente con un bilancio sano. Ora - ha aggiunto Gianni Vrenna - avvierà un rinnovamento generazionale. Guarderà sempre di più al territorio, non solo cittadino, e ai giovani e alle centinaia di ragazzini che sognano di vestire la maglia rossoblù popolando il nostro vivaio. Farà scelte coraggiose in questo settore, che condividerò appena i tempi saranno maturi. Nel frattempo, avvierò una accurata "politica" di consultazione e ascolto della squadra, dei dirigenti, dello staff, dei tifosi, dei rappresentanti delle Istituzioni, dei giornalisti, delle associazioni di categoria".

«Il Crotone Calcio - ha sottolineato Gianni Vrenna - è un’azienda e deve continuare ad esserlo, ma è anche un tesoro di tutti coloro i quali vi si riconoscono, fanno sacrifici per vedere una partita, affrontano viaggi per le trasferte, sono felici quando vinciamo e tristi quando perdiamo. Lavorerò molto su questo tema e, cioè, sull'amore che ci ha sempre circondato ed è esploso l’anno scorso nella straordinaria festa che ha salutato la promozione e ha coinvolto per giorni, settimane, mesi tutti i Crotonesi. Ripartiamo da lì con entusiasmo, attaccamento ai colori rossoblù, voglia di vincere. Ringrazio mio fratello per il generoso impegno profuso nel rappresentare la società e nel condividere con me - ha concluso - una storia che ci ha condotto fino a raggiungere traguardi inimmaginabili. Forza Crotone".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?