X
<
>

Andrea Bianchimano, in gol con la Reggina

Tempo di lettura 3 Minuti

Brutto esordio di Dionigi sulla panchina giallorossa: al “Ceravolo” il Matera vince 2-0

COSENZA – Trionfa la Reggina, ottimo pari del Rende. Non deludono le attese le calabresi impegnate nel pomeriggio in questa nona giornata del girone C di Serie C. La Reggina al “Granillo” batte per 2-0 la Fidelis Andria con due gol segnati sullo scadere dei tempi. Risultato sbloccato da Bianchimano al 43′ e partita chiusa nel finale dalla rete di De Filippo all’85’. Nel finale per i pugliesi espulso Croce con rosso diretto.

Questo il tabellino della partita:

REGGINA (4-3-1-2): Cucchietti; Pasqualoni, Laezza, Di Filippo, Solerio; Mezavilla, Marino, Porcino; De Francesco (11′ pt Fortunato); Bianchimano (27′ st Sparacello), Sciamanna (16′ st Tulissi). In panchina: Licastro, Gatti, Turrin, Auriletto, Tazza, Bezziccheri, Silenzi, Amato. Allenatore: Maurizi 7

FIDELIS ANDRIA (4-3-3): Maurantonio; De Giorgi, Celli, Rada, Curcio; Piccinni (16′ pt Esposito), Quinto (25’st Bottalico), Matera; Minicucci (29′ st Pipoli), Lattanzio (29’st Croce), Barisic (21′ st Scaringella). In panchina: Cilli, Allegrini, Ippedico, Paolillo. Allenatore: Loseto 5.5

ARBITRO: Tursi di Valdarno.

RETI: 43′ pt Bianchimano, 40′ st Di Filippo.

NOTE: Giornata di sole, terreno in ottime condizioni. Spettatori 2.552 per un incasso totale di 18.197,64. Al 36′ st espulso Croce per gioco falloso. Ammoniti: Di Filippo, Bianchimano, Pasqualoni, Matera, Curcio. Angoli: 9-6 per la Fidelis. Recupero: 2′, 4′.

Aumenta il bottino in classifica anche il Rende che dopo aver battuto il Catanzaro nel derby pareggia 0-0 sull’ostico campo del Bisceglie. Due minuti dopo l’intervallo il portiere rendese Forte ha parato un rigore tirato da Jovanovic e concesso per un fallo di mano in area di Blaze. Un punto che permette alla squadra biancorossa di Trocini di continuare a guardare la zona salvezza con relativa tranquillità.

Questo il tabellino della partita:

BISCEGLIE (3-4-3): Crispino; Petta, Jurkic, Partipilo (22′ st Gabrielloni), Jovanovic, Giron, Delvino (1′ st Markic), Montinaro, Vdroljak (22′ st Lugo Martinez), Risolo, Dentello Azzi. Allenatore: Nunzio Zavettieri. A disposizione: Vassallo, Raucci, Toskic, D’Ancora, Delic, Boljat, Migliavacca.

RENDE (3-5-2): Forte; Sanzone, Marchio, Pambianchi; Viteritti (41′ st Godano), Boscaglia, Laaribi, Franco (30′ st Rossini), Blaze; Actis Goretta (30′ st Gigliotti), Vivacqua. Allenatore: Trocini. A disposizione: De Brasi, Piromallo, Germinio, Coppola, Felleca, Savatteri, Calvanese, Andrej Modic, Mihael Modic.

ARBITRO: Matteo Gualtieri di Asti. Assistenti: Enrico Montanari di Ancona, Francesco Ciancaglini di Vasto.

NOTE: spettatori 700, incasso al momento non comunicato. Calci d’angolo: 5-7. Ammoniti: Vivacqua, Blaze, Markic, Vdroljak, Giron.

Esordio amaro infine per Davide Dionigi sulla panchina del Catanzaro: al “Ceravolo” il Matera vince 2-0. Lucani in vantaggio al 31′ con Casoli ma con un uomo in meno per l’espulsione di Scognamillo dopo14 minuti del secondo tempo. Inutili i tentativi di pervenire al pareggio e nei minuti di recupero è arrivato il 2-0 firmato Battista.

Questo il tabellino della partita:

CATANZARO (3-4-3): Nordi; Gambaretti (30’ st Nicoletti) Riggio Sirri; Spighi (15’ st Imperiale) Onescu Benedetti (30’ st Marin) Zanini; Puntoriere (14’ st Infantino) Letizia Falcone (30’ st Kanis). In panchina: Marcantognini, Marchetti, Di Nunzio, Lukanovic, Anastasi, Pellegrino. All. Dionigi

MATERA (3-4-3): Golubovic; Scognamillo De Franco Mattera; Angelo (45’ st Buschiazzo) Urso De Falco Sernicola; Strambelli (37’ st Macciucca) Giovinco (28’ st Battista) Casoli. In panchina: Mittica, Stendardo, Salandria, Hysaj, Colucci, Tonti, Cornacchia. All. Auteri

ARBITRO: Mei di Pesaro (Laudato e De Chirico)

MARCATORI: 31′ st Casoli, 49′ st Battista.

NOTE: Spettatori 4.335 di cui 1.826 abbonati; incasso Euro 33.762. Angoli: 5-4; Recupero: pt 1’ – st 5’ Ammoniti: Benedetti, Riggio, Sirri (C); Scognamillo (M). Espulso: 13’ st Scognamillo (M) per doppia ammonizione

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares