Salta al contenuto principale

Calcio, petizione dei tifosi del Crotone per lo stadio

«Difendere il diritto di vedere le partite allo Scida»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Lo stadio "Scida" di Crotone
Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

CROTONE - «E' nell’interesse della collettività e dell’intera provincia risolvere questa situazione paradossale prima possibile». E’ quanto scrivono in un manifesto i tifosi organizzati della Curva Sud Crotone a proposito della vicenda relativa allo stadio Ezio Scida. L’iniziativa di fare sottoscrivere ai cittadini il manifesto petizione - da consegnare poi al presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, al sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, ed al prefetto di Crotone, Cosima Di Stani - fa seguito alla decisione della Commissione prefettizia sui pubblici spettacoli che ha ritirato l’agibilità allo stadio (LEGGI) per la mancata autorizzazione della Soprintendenza per le strutture amovibili utilizzate allo scopo di ampliare la capienza dello Scida nei due ultimi campionati di Serie A.

La petizione, spiegano i tifosi, serve «per difendere il proprio diritto di cittadino italiano ad assistere alle partite del Crotone nello stadio della propria città, patrimonio storico all’interno del quale migliaia di persone da 83 anni hanno assistito agli eventi sportivi della squadra crotonese». Nella petizione viene chiesto ai rappresentanti istituzionali «di intervenire ciascuno con i propri poteri e responsabilità dirette ed indirette, burocratiche e morali, affinché dalla prima partita in casa del campionato di Serie B 2018-2019 gli spettatori possano usufruire dello stadio Ezio Scida».

La Curva Sud Crotone invita tutta la tifoseria e gli appassionati di calcio a firmare il manifesto per lo stadio Ezio Scida. Ci saranno dei punti raccolta firme al club e sul lungomare cittadino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?