Salta al contenuto principale

Serie C. Il Tribunale Federale sanziona 11 club, c'è anche il Rende

Biancorossi restano terzi. Continua a stupire la Vibonese

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Prezioso Vibonese esulta dopo il gol alla Casertana
Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

ROBERTO SAVERINO

Giornalista pubblicista, scrive per il Quotidiano dal luglio del 1998, occupandosi prettamente di calcio dilettantistico.

Undici società di Lega Pro sono state punite con punti di penalizzazione, da scontarsi nella corrente stagione, da parte del Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare, a seguito di violazioni Covisoc.

Prosciolto invece il Lecce in Serie B. Nella terza serie nazionale sono addirittura 11 i punti di penalizzazione per la Lucchese (girone A), che scivola così in ultima posizione, mentre sono sei le squadre penalizzate che partecipano al girone C di Serie C e fra queste c’è anche il Rende. Quindi ecco 8 di penalizzazione per il Matera, 3 per il Cuneo, 2 per il Monopoli e 1 per Siracusa, Juve Stabia, Pro Piacenza, Rende, Trapani, Triestina e Arzachena. Sono state quindi inflitte delle ammende e delle squalifiche anche ai rispettivi dirigenti: 6 mesi di stop per Fabio Coscarella, presidente del Rende.

Questa la nuova classifica:

 Penalizzate, pertanto, le prime tre della classifica, dove spiccano, comunque, il terzo posto del Rende, reduce dal successo con il Francavilla, e la quarta posizione della Vibonese, in grado di bloccare fuori casa la Casertana con la prima rete stagionale di Mario Prezioso. Per i rossoblù di Orlandi e per i biancorossi di Modesto un ottimo avvio di stagione. Intanto la Viterbese si appresta a debuttare, finalmente, dopo una lunga attesa, mentre a Siracusa si registrano le dimissioni del tecnico Pagana.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?