Salta al contenuto principale

Serie C, saltano i nervi prima di Reggina Catanzaro

Assessore: «ffundamu e zinghiri». Ed è polemica

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'assessore comunale di Reggio Calabria Antonino Zimbalatti
Tempo di lettura: 
1 minuto 48 secondi

REGGIO CALABRIA - Un assessore comunale, delegato tra l'altro alla sicurezza, che avrebbe rivolto frasi offensive nei confronti dei tifosi avversari a pochi giorni da un derby di calcio di Lega Pro. Antonino Zimbalatti è l’assessore alla Polizia municipale e sicurezza urbana di Reggio Calabria e sulla pagina di un sito internet avrebbe scritto, attraverso il proprio profilo, la frase in lingua dialettale «ffundamu e zinghiri» (Affondiamo gli zingari). Tutto questo mentre il prossimo turno di Serie C è previsto proprio il derby tra Reggina e Catanzaro.

In pochi minuti sono iniziate le proteste sul fronte Catanzaro, fino alla richiesta di dimissioni o di ritiro della delega. Giuseppe Brugnano, segretario nazionale del sindacato Fsp-Polizia di Stato, ha affermato «Chiediamo al sindaco di Reggio Calabria Falcomatà di sollevare dall’incarico l’assessore Zimbalatti, che nei giorni scorsi ha rivolto gravi insulti ai cittadini catanzaresi in vista del derby calcistico di domenica prossima, definendoli in maniera denigratoria come ‘zingari’ da affondare».

«Dichiarazioni che rischiano di provocare un clima di tensione - aggiunge Giuseppe Brugnano - e che sono ancora più gravi in quanto provenienti da un rappresentante istituzionale, tra l’altro delegato comunale alla Sicurezza. Atteggiamenti come quello dell’assessore Zimbalatti, evidentemente rimasto ancorato ai tempi dei moti di Reggio, rischiano di vanificare tutti gli sforzi delle istituzioni impegnate a garantire l’ordine pubblico e a favorire il sereno svolgimento delle manifestazioni sportive. Rimuovere Zimbalatti dal suo incarico - conclude il segretario nazionale della Federazione Sindacale di Polizia - è l’unico modo con cui Falcomata può concretamente dissociarsi dalle sconsiderate parole dell’assessore, condannandole e ricreando un clima di rispetto e amicizia nei confronti della città di Catanzaro».

Analoga richiesta è giunta dal consigliere regionale di Forza Italia Domenico Tallini, secondo il quale se il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà «ha il senso delle istituzioni, e ci auguriamo che lo abbia anche in virtù delle tradizioni familiari, non dovrebbe esitare un atto a togliere la delega all’assessore Zimbalatti, quale segno di scuse e di riconciliazione con la città di Catanzaro». Ma l'intero capoluogo calabrese è in subbuglio, con diversi interventi di protesta e richieste di provvedimenti concreti nei confronti dell'assessore. 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?