X

Tempo di lettura 2 Minuti

Adesso è ufficiale. Claudio Morelli è il nuovo allenatore della Promosport. Reduce da una nuova brillante avventura, in Eccellenza, sulla panchina del Sersale, il tecnico lametino scende di categoria, ma per allenare a casa sua, dove ha già fatto ottime cose agli inizi della sua carriera. Con la squadra di S.Eufemia/Lamezia, infatti, due volte è arrivato al 3° posto, una al 4° ed un’altra al 5°. Sempre in Promozione, sempre qualificato per i play off, dove ha perso due finali, mentre quando li ha vinti, i play off, ecco la sfortuna: nessun ripescaggio!

Con 360 panchine all’attivo “Mago Morelli” è chiamato adesso a riportare in alto la Promosport, dopo una stagione tribolata, nella quale si è rischiato veramente grosso, nonostante i corposi investimenti sul mercato. A Claudio Morelli il compito di rispettare le attese del presidente Angelo Folino e di tutto il Consiglio direttivo, che non fa mistero di disputare un torneo di vertice, per tentare lo storico salto in Eccellenza.

Claudio Morelli in questa sua nuova avventura sarà accompagnato dal fidato fratello Massimo, al solito nella veste di preparatore atletico. Potrebbero seguirlo il centravanti Russo e il centrocampista Milougou dal Sersale.

In Eccellenza, invece, Locri e Morrone si affidano ad un esordiente. La compagine reggina ha scelto di avvicendare Scorrano con Alessandro Caridi, reduce dal salto di categoria con la Stilese. Per Caridi, dopo due fortunate stagioni in Promozione, ecco il debutto nel massimo campionato dilettantistico calabrese.

Dopo due annate ricche di soddisfazioni, si sono separate le strade fra la Morrone e Lorenzo Stranges. All’attivo del tecnico una promozione, un torneo di Eccellenza disputato fra le big, una finale di coppa e la vittoria del Premio di valorizzazione dei giovani. Questa pesante eredità sarà raccolta da Paolo Infusino, suo secondo alla Morrone nonché tecnico dell’Under 19, alla prima esperienza in Eccellenza.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares