X
<
>

Jole Santelli a Tropea

Tempo di lettura 2 Minuti

TROPEA – Un fulmine a ciel sereno si è abbattuto stamattina sull’intera Calabria. La prematura scomparsa della presidente Jole Santelli ha suscitato profondo dolore in tutti. Doveva ancora compiere 52 anni, combatteva in silenzio contro un cancro senza farlo pesare a nessuno, con ancora tanto da poter dare alla Regione, ma un malore improvviso ha stroncato la sua vita.

Appresa la notizia, così si esprime il sindaco della perla del Tirreno Giovanni Macrì «Pur con immenso dolore avverto il dovere di annunciarvi l’improvvisa scomparsa della nostra Presidente Jole Santelli. L’emozione profonda che avverto non mi consente di esprimere, ora, tutto quello che provo ma, a caldo, oltre che piangerne la prematura fine, mi sento di ammirare il suo grande coraggio e la sua voglia di andare oltre il limite posto dal male che incombeva sulla sua giovane vita. Jole ha scelto di non arrendersi, di non compiangersi, di non spendere il tempo che le era concesso in prospettive personalistiche ma ha voluto donarsi totalmente alla Sua Calabria, alla Terra che portava nel cuore. Di Lei voglio ricordare il sorriso e la positività. Jole consapevolmente ha scelto …ha scelto che il modo migliore di vivere era il Servizio, l’ha fatto senza tentennamenti con lo slancio tipico del Genere Femminile, è stata questa la Maternità spirituale di una grande Donna di Calabria a cui tutti dobbiamo inchinarci. Che la sua giovane vita spezzata sia d’esempio e di sprone per tutti noi, perché ognuno comprenda che l’esistere deve avere un senso che travalica il particulare per essere degno dell’Umanità. Addio Jole dalla tua Tropea – conclude Macrì – che ha goduto del tuo amore e da tutti i Tropeani! Addio Jole, non sei vissuta invano!».

L’onorevole Dalila Nesci, deputata per il M5s, di origini tropeane, scrive «Apprendiamo stamattina la triste notizia della prematura scomparsa della Presidente Jole Santelli. Jole è stata per molti anni in Parlamento un avversario leale, preparato e con il cuore alla Calabria. L’ho conosciuta nella scorsa legislatura come Sottosegretario al Ministero del Lavoro, ancor di più in questa come collega in commissione Antimafia e poi come Presidente della Regione Calabria. Ha sempre lasciato per me la porta aperta al dialogo, sebbene ci trovassimo spesso su posizioni opposte. Ora è il momento del silenzio – conclude – Il mio sentimento di cordoglio va alla sua famiglia, ai suoi amici e a tutti coloro che le sono stati vicino in questi anni di battaglie».

Così Laura Castelli, Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze: «Provo un forte dolore per la scomparsa di Jole Santelli, amica prima di tutto. Una donna energica e determinata, che da pochi mesi era alla guida della “sua” Calabria, una terra che non ha mai dimenticato durante l’impegno politico. Ai suoi familiari le mie più sentite condoglianze. Lasci un grande vuoto Jole».

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares