X
<
>

Condividi:

L’uomo è stato fermato dai carabinieri dopo una perqusizione in casa sua. Si trova ora agli arresti domiciliari

VIBO VALENTIA – I carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia , hanno tratto in arresto nella serata di ieri, hanno arrestato un uomo, A.A.C., 47 anni, impiegato presso il cimitero comunale di Vibo, con le accuse di detenzione di arma clandestina, ricettazione e detenzione abusiva di munizioni. L’arresto è stato attuato a seguito di una perquisizione domiciliare operata all’interno della sua abitazione sita in contrada Cocari.

I militari della Stazione di Vibo coordinati unitamente a quelli del Norm hanno rinvenuto l’arma e le munizioni occultate all’interno di un mobile posto in uno dei locali dell’abitazione. La pistola, marca Browning, proveniente dal mercato nero, era perfettamente oleata e corredata di due caricatori di 37 cartucce. I militari hanno inoltre rinvenuto ulteriori 25 cartucce calibro 12.

L’uomo si trova ora ristretto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA