I cittadini di Nicotera in protesta

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Circa una centinaio di persone provenienti da Nicotera hanno protestato vibratamente questa mattina in Prefettura e successivamente nella sede del Dipartimento di prevenzione dell’Asp contro l’acqua marrone e il mare sporco. Nell’Utg però non avviene alcuna riunione, convocata dal prefetto Carmelo Casabona alla presenza del dirigente regionale Domenico Pallaria dell’assessore regionale Antonella Rizzo.

La protesta segue l’eclatante occupazione della stazione di Rosarno degli scorsi giorni (LEGGI LA NOTIZIA).

Il motivo della presa di posizione dei manifestanti risiede nella decisione di far partecipare al tavolo tecnico i parlamentari del territorio, consiglieri regionali e i sindaci del comprensorio nicoterese. La protesta si è dunque spostata lungo il corso principale di Vibo Valentia per arrivare al Dipartimento di prevenzione dell’Asp dove è degenerata nel momento in cui alcuni cittadini hanno tentato di entrare con la forza e con urla e spintoni all’interno degli uffici travolgendo gli agenti della Digos presenti sul posto. Momenti di tensione per i tafferugli conclusisi con l’occupazione della sede dell’Asp. Nei giorni scorsi i manifestanti avevano occupato il Municipio di Nicotera e la Stazione ferroviaria di Rosarno.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •