Un postamat

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Motoseghe, cacciaviti e attrezzi da scasso. C’era tutto l’armamentario delllo scassinatore a fare da corredo all’assalto al Postamat sventato dai carabinieri che hanno arrestato a Vibo Valentia Francesco Ventaloro, di 31 anni, di Catania, accusato di avere, per l’appunto, letteralmente assaltato insieme ad altre due persone, che sono riuscite a fuggire, un “postamat” nella frazione Marina.

L’episodio è accaduto nella tardata serata di venerdì. I militari sono intervenuti sventando il tentativo di furto dopo essere stati avvisati da due finanzieri liberi dal servizio. I carabinieri hanno sparato alcuni colpi di pistola in aria a scopo intimidatorio inducendo i banditi alla fuga e riuscendo a catturarne uno. Sul posto, come detto, i militari hanno trovato e sequestrato alcuni attrezzi che avrebbero dovuto essere utilizzati per forzare il bancoposta, due motoseghe autoalimentate, alcuni cacciaviti e arnesi da scasso. Sono in corso le ricerche per individuare gli altri componenti della banda che sono riusciti a fuggire. Ventaloro, secondo quanto riferito dagli investigatori, ha precedenti per reati contro il patrimonio, stupefacenti e lesioni.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •