Tempo di lettura < 1 minuto

ROMBIOLO (VIBO VALENTIA) – L’estorsione non ha più limiti di età. A Pernocari, piccola frazione di Rombiolo, la vittima di un tentativo di estorsione è un minorenne che mentre andava a prende la propria minicar in un parcheggio si è sentito dire: «Vuoi uscire dal parcheggio con la tua minicar? Prima mi devi dare 100 euro».

A pronunciare la frase contenente la richiesta estorsiva ad un quindicenne sarebbe stato, secondo quanto appurato dagli inquirenti, Giuseppe Barbieri, di 24 anni, già noto alle forze dell’ordine e arrestato, e posto ai domiciliari, dai carabinieri con l’accusa di tentata estorsione e lesioni personali.

Le indagini dei militari sono proseguite fino ad accertare che inizialmente il minore ha pensato si trattasse di una battuta ed ha risposto in tono scherzoso. La reazione di Barbieri, però, è stata repentina e violenta portando l’uomo a colpire con calci e pugni il minore. I genitori del quindicenne quando lo hanno visto con il volto tumefatto si sono rivolti ai carabinieri che hanno ricostruito i fatti e si sono messi sulle tracce dell’aggressore. Barbieri è stato rintracciato in casa della fidanzata. Il minore è attualmente ricoverato in ospedale per sospetta emorragia cerebrale ma non versa in gravi condizioni.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •