X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Litigano per questioni di confine con una vicina e al culmine della discussione la colpisce con una pietra. Il fatto è accaduto in una contrada alla periferia di Vibo Valentia dove un uomo di 70 anni al culmine di un diverbio con un’insegnante di 62 anni, vedova, le ha scagliato addosso una grossa pietra colpendola alla fronte. La donna, ferita all’arcata sopracciliare, è stata soccorsa e portata in ospedale dove è stata medicata e dimessa con una prognosi di sette giorni.

Sul posto è intervenuta una Volante della Polizia ma, nell’immediatezza, l’uomo si sarebbe nascosto dietro un muro divisorio delle due proprietà, lo stesso che in precedenza stava abbattendo. In seguito il settantenne è stato rintracciato e allo stato la sua posizione è al vaglio degli inquirenti.

Una dinamica diversa è quella illustrata dall’uomo che avrebbe smentito la circostanza che ha portato al ferimento della donna, vale a dire il lancio di una pietra che l’avrebbe colpita al volto. Una versione quella della parte chiamata in causa che, dunque, cozzerebbe con quanto emerso in prima istanza. Confermata invece la circostanza dei rapporti ormai logori tra le parti sfociati anche in un battaglia legale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares