La zona interessata dal secondo incendio

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

ACQUARO (VIBO VALENTIA) – Non si arrestano gli incendi nel piccolo centro di Acquato, nel vibonese. Dopo quello verificatosi domenica scorsa (LEGGI) quando le fiamme sono arrivate a lambire le abitazioni, l’ennesimo rogo si è sviluppato nel primo pomeriggio di oggi in contrada Cornaria, della frazione Felleri. Ebbene anche stavolta si è registrato un notevole ritardo da parte delle squadre anticendio.

Fortunatamente la solidarietà tra cittadini ha sopperito alle carenze e ai ritardi delle istituzioni. A sottolinearlo attraverso il proprio profilo Facebook è Cosmina Silipo, consigliere comunale di minoranza, che ha evidenziato i ritardi sottolineando che «dopo oltre un’ora e mezza i vigili del fuoco mandano qualcuno da Calabria Verde, ma i cittadini sono ancora là a lavorare e tra fumo polvere e fatica cercano di evitare che propaghi raggiungendo il bosco. Calabria Verde – sottolinea Silipo – parte da Gerocarne: sinceramente 50 minuti per arrivare sembra un po’ troppo. Non conoscono la strada. Indico il percorso più veloce e arrivano sul posto quando già l’incendio è delimitato, quasi spento. Una mano sarebbe servita prima. Tanto lavoro andato in fumo e lo si vedeva nel volto del proprietario del campo di grano mentre tornava a casa a testa bassa».

Silipo aggiunge: «Per carità sono in pochi, hanno tanto da lavorare in questo periodo ma lo Stato dovrebbe organizzarsi, avere un organico, capace di affrontare questa emergenza in sicurezza, dislocato sul territorio in maniera efficace efficiente ed economica. Si trovi una soluzione».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •