Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Droga nel carcere di Vibo Valentia. Nei giorni scorsi, infatti, nell’istituto penitenziario di località “Castelluccio”, è stato trovato un piccolo quantitativo di sostanza stupefacente a un detenuto proveniente da un’altra struttura di pena.

Sono stati gli agenti di polizia penitenziaria del reparto di Vibo a rinvenire la droga evitando che fosse introdotta all’interno dell’edificio, per essere usata dallo stesso detenuto o ceduta ad altri.

A rendere nota la vicenda Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e Damiano Bellucci, segretario nazionale della stessa organizzazione sindacale, che rilevano come, «nonostante siano molto frequenti i casi di introduzione e rinvenimento di sostanze stupefacenti in carcere, l’amministrazione penitenziaria non si è ancora dotata delle unità cinofili in tutte le regioni. Eppure la legge lo prevede dal 1995».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •