X
<
>

Alcune delle piante sequestrate

Tempo di lettura < 1 minuto

GEROCARNE (VIBO VALENTIA) – Un vero e proprio vivaio per la coltivazione di germogli e piantine di marijuana da vendere al dettaglio come se si trattasse di comunissime piante ornamentali domestiche . E’ quello che hanno scoperto i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, con l’ausilio dell’ottavo Nucleo elicotteri dell’Arma, nella frazione Ariola di Gerocarne, in provincia di Vibo Valentia.

Trovate circa 3 mila piantine da parte dei militari, nell’ambito delle attività di contrasto al traffico di stupefacenti condotta con il coordinamento della Procura di Vibo Valentia, durante un rastrellamento, si sono imbattuti in questo caso non nella solita piantagione ma in un appezzamento a gradoni dove i germogli di canapa venivano coltivati in apposite fitocelle, di quelle normalmente in uso in agricoltura, pronte per la vendita.

In un altro terrazzamento i carabinieri hanno scoperto una coltivazione attuata mediante la classica piantumazione e in un altro ancora è stato trovato anche un semenzaio utilizzato per fare sviluppare i semi di canapa indiana.

Tutta l’area era stata dotata di un sofisticato impianto idrico a goccia in grado di consentire un’irrigazione costante. L’acqua veniva prelevata da un torrente distante a circa 500 metri dai terrazzamenti e incanalata in tubi in PVC. Il valore potenziale sul mercato delle circa 3 mila piante sequestrate e distrutte, previo campionamento, è valutato intorno ai due milioni di euro.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA