Il tribunale nuovo di Vibo sede della sezione lavoro

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA  – Un anno e due mesi. Tanto dovrà attendere un cittadino comunitario malato di cancro per discutere la sua posizione di fronte al tribunale di Vibo Valentia, sezione previdenza e lavoro, che ha fissato la prima udienza a gennaio 2021.

«Nella fase di accertamento tecnico preventivo – afferma l’avvocato Francesco Tripaldi – necessaria per intentare poi la causa di merito, il mio cliente aveva ottenuto il riconoscimento del diritto per il periodo in cui aveva affrontato una radioterapia. E già il fatto di dover andare in causa per questo motivo è abbastanza grave. A ciò si aggiunga il fatto che l’Inps ha rifiutato di riconoscere il diritto accertato in fase preventiva per una eccezione di carattere amministrativo, peraltro recentemente superata dalla Cassazione. Ora, il ricorso nel merito per superare questa pretestuosa eccezione verrà discusso tra più di un anno. Sottolineo che parliamo di una persona con un tumore a nemmeno 40 anni».

L’ennesimo caso di un rinvio “monstre” in un tribunale che ha storicamente abituato l’utenza a tempi non troppo celeri, per usare un eufemismo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •